Oggi è 25/2/2024, 12.32

Regole del forum


Volete postare una battuta su questo forum? Siete i benvenuti. MA. Dato che di battute ne arrivano a migliaia, ci raccomandiamo una cosa: AUTOSELEZIONE. NON dovete postare tutto quel che vi viene in mente. La maggior parte delle battute inviate non sono né originali, né divertenti, né acute. Lavorate sulle vostre idee, altrimenti questo forum sarà sempre meno divertente. E soprattutto CLICCATE QUI E LEGGETE LE REGOLE, e tenetele presenti prima di pubblicare qualsiasi cosa.

NOTA: QUA DENTRO SI INVIANO SOLO BATTUTE LEGATE A NOTIZIE VERE. Non aprite discussioni su articoli di opinione (a meno che non si tratti di opinioni così autorevoli da costituire notizia a sé), né tantomeno su fatti inventati. Chi apre una nuova discussione È TENUTO A FORNIRE IL LINK ALLA NOTIZIA: se ciò non fosse possibile (es. parole pronunciate nel corso di trasmissioni tv o radio) indicate chiaramente la fonte, in maniera da poterla verificare.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 233 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
AGGIORNAMENTO! A questo link trovate tutti i testi delle canzoni, casomai foste così masochisti da volerle leggere in anticipo:

https://www.sorrisi.com/musica/sanremo/ ... -festival/

Mentre qui potete scaricare alcune pagine di Tv Sorrisi e Canzoni contenenti informazioni utili sulle canzoni in gara:

https://www.dropbox.com/scl/fi/9saogwz0 ... v2n47&dl=0


* * *

Amici,

evidentemente Amadeus ce l'ha con noi: il Festival di Sanremo 2024 conterà un numero record di partecipanti (trenta!) quindi prepariamoci a delle nottate MOLTO lunghe.

Visto che sarà un lavoraccio, cerchiamo di portarci avanti con la missione-biografie, che al prossimo Festival arriverà alla decima (!) edizione.

Ecco quindi i nomi dei 30 partecipanti (anzi 31, perché c'è pure un duetto) a Sanremo 2024, corredati come sempre dai link di Wikipedia - ove presenti - e dai titoli delle canzoni:

* * *

Alessandra Amoroso
Fino a qui

Alfa
Vai!

Angelina Mango
La noia

Annalisa
Sinceramente

BigMama
La rabbia non ti basta

Dargen D’Amico
Onda alta

Diodato
Ti muovi

Emma
Apnea

Fiorella Mannoia
Mariposa

Fred De Palma
Il cielo non ci vuole

Gazzelle
Tutto qui

Geolier
I' p' me, tu p' te

Ghali
Casa mia

Il Tre
Fragili

Il Volo
Capolavoro

Irama
Tu no

La Sad
Autodistruttivo

Loredana Bertè
Pazza

Mahmood
Tuta Gold

Maninni
Spettacolare

Mr. Rain
Due altalene

Negramaro
Ricominciamo tutto

Nek e Francesco Renga
Pazzo di te

Ricchi e Poveri
Ma non tutta la vita

Rose Villain
Click boom!

Sangiovanni
Finiscimi

The Kolors
Un ragazzo una ragazza

- - -

Clara
Diamanti grezzi

Santi Francesi
L'amore in bocca

Bnkr44
Governo punk


* * *

Per chi fosse nuovo da queste parti, ecco i link delle biografie degli ultimi 9 Festival:

2023: https://www.facebook.com/media/set/?set ... 4112175563
2022: https://www.facebook.com/media/set/?set ... 7615634426
2021: https://www.facebook.com/media/set/?set ... 7763669426
2020: https://www.facebook.com/media/set/?van ... 4484479426
2019: https://www.facebook.com/pg/spinoza/pho ... 7386849426
2018: https://www.facebook.com/pg/spinoza/pho ... 0754469426
2017: https://www.facebook.com/pg/spinoza/pho ... 7027074426
2016: https://www.facebook.com/spinoza/photos ... 9738364426
2015: https://www.facebook.com/pg/spinoza/pho ... 7496909426


E qui trovate i thread del Forum dedicati:

2023: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=101978
2022: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=100491
2021: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=98671
2020: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=96969
2019: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=94399
2018: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=90893
2017: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=84817
2016: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=78784
2015: http://forum.spinoza.it/viewtopic.php?f=3&t=69521


* * *

Le biografie, come sempre, vanno pubblicate come risposta a questo post.

Buon divertimento! ;)

IL TRE

Guido Luigi Senia è un rapper noto come Il Tre,
precedentemente componeva un duo con un altro rapper: Sette.

Nel 2015, col mixtape d'esordio "Cataclisma", stupisce tutti;
infatti l'effetto era più quello di un enteroclisma.

Nel 2020 ha trascorso sette mesi nella classifica Top Singoli
perché le carceri erano piene.

Partecipa a Sanremo 2024 per pagare un ingente debito contratto a morra.
https://magaridomani.wordpress.com/
Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso nasce il 12 agosto 1986 a Galatina, ma il sindaco si è sempre dichiarato innocente. Sin da giovane partecipa a numerose competizioni a livello locale, tanto da essere denunciata per plagio da Salvini. Nel giugno 2007 vince la seconda edizione del concorso pugliese Fiori di Pesco, col brano ‘Sono caduta dal pero’. A 17 anni partecipa ai provini per il talent show Amici di Maria De Filippi, ma viene scartata, perché l’avevano scambiata per il ‘pacco’ di Giambruno.
Il primo singolo della cantante è Immobile, a causa dell’alt della Polizia.
Il 27 marzo 2009 viene pubblicato il secondo singolo della cantante, Stupida, che ottiene un ottimo successo tra l’elettorato di Gasparri, raggiungendo la vetta della vendita di carote,
Il 25 settembre 2009 pubblica l'album di debutto Senza nuvole, scritto da Paolo Sottocorona, in collaborazione col Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare.
Il 1º settembre 2010 viene pubblicato il singolo La mia storia con te, che le costa una denuncia per stalking da Parte di Crosetto, che l’accusa di fare opposizione al governo.
il 3 maggio 2014 esegue l'Inno di Mameli prima della finale di Coppa Italia 2013-2014 e viene eletta, per acclamazione, cognata di Giorgia Meloni.
Il 22 gennaio 2015 ha annunciato l'uscita del libro A mio modo vi amo, scritto a quattro zampe col generale Vannacci.
Il 15 maggio 2015 viene pubblicato il primo singolo in lingua spagnola, interamente in barese.
Il 7 novembre 2015 presenta per la prima volta il singolo Stupendo fino a qui, figuratevi il resto.
Nel 2020 Amoroso è tornata a collaborare con i Boomdabash alla realizzazione del singolo Karaoke, in occasione di una 'pizzata' nel locale di Briatore.
Nel 2023 si è legata al tecnico del suono Valerio Pastore, al grido di ‘Pannella Akbar’.

ALFA

Andrea Filippi è un dono della città di Genova alla scena musicale italiana,
a dimostrazione del fatto che chi è tirchio fa anche regali di merda.

Andrea De Filippi sceglie il nome d'arte Alfa
in onore dell'auto con cui il padre voleva scambiarlo.

Frequenta il liceo classico e pubblica un mixtape dal titolo "Alfa-Omega",
che è anche tutto quello che ha imparato lì in cinque anni.

Abbandona gli studi in medicina per sopraggiunti impegni musicali:
doveva imparare a usare Spotify.

Nel 2018 pubblica diversi singoli tra cui: "Dove sei?", dedicata al suo unico fan.

Nel 2023 pubblica il singolo "Bellissimissima" che raggiunge il 4° posto dei singoli più ascoltati,
più che altro grazie ai balbuzienti che chiedevano ad Alexa la hit di Annalisa.
https://magaridomani.wordpress.com/
ANGELINA MANGO

Cresce a Lagonegro ma nasce a Maratea per evitare polemiche.

Figlia del cantautore Mango e di un'ex cantante dei Matia Bazar, tutti sperano per lei una carriera come quella dei genitori:
interrotta.

Comincia a esibirsi a Milano aiutata dal fratello batterista;
era lui infatti che cambiava le pile dell'amplificatore portatile in metropolitana.

Nel 2020 pubblica il singolo "Va tutto bene",
dimostrando così di non saper coniugare i verbi al futuro.*

* il 2020 era l'anno del covid, dell'andrà tutto bene.

Nel 2022 la Sony annuncia di averla messa sotto contratto:
era una rateizzazione per una PlayStation 5.

Raggiunge il successo partecipando ad Amici di Maria De Filippi,
dimostrando a sorpresa che contano più gli amici che i parenti.

Dopo la trasmissione pubblica il singolo "Ci pensiamo domani" che vince il premio Lunezia per il valore letterario;
ma considerate che tra i giurati c'era Sangiuliano.
https://magaridomani.wordpress.com/
GAZZELLE

Gazzelle nasce a Roma, per l'esattezza al bioparco.

Al liceo è nella stessa classe coi trapper Wayne Santana e Tony Effe;
adesso i 3 mesi di ferie degli insegnanti non vi sembrano più così tanti eh?

oppure

Frequenta il liceo coi trapper Wayne Santana e Tony Effe;
il bidello come minimo era Richard Benson.

A 22 anni comincia a fare musica a livello amatoriale:
e non ha mai smesso.

Il suo pseudonimo è un riferimento a un famoso modello di scarpe:
quelle che indossa quando scappa dalle gazzelle della polizia.

Il suo terzo album si intitola "Ok",
voleva aggiungere "il prezzo è giusto" ma gli hanno fatto notare che c'erano gli estremi della truffa,
visto che l'album non era gratis.

Ha suonato per due anni consecutivi al primo maggio di Piazza San Giovanni,
ma non si sentiva un granché perché quelli del concertone avevano il volume a palla.

Il suo genere è classificato come Pop, Indie Pop, Pop Punk ma lui preferisce Sexy Pop,
insomma potremmo definirlo anche Mediaset, visto che l'importante è che ci siano le pop.
https://magaridomani.wordpress.com/
BIG MAMA

È la rapper del body positive, filosofia che insegna ad accettarsi per come si è. Cosa che non le garantirà le simpatie della Santanchè.

Duetterà con Elodie: lei fa lo scudo umano nel caso di lancio di oggetti.

Canteranno un brano dalla valenza fortemente politica: insomma, parleranno anche loro di cazzi e fregne.

C'è attesa per la sua performance dopo che ha fatto scalpore sul palco del Primo Maggio. Dichiarando le proprie simpatie per Landini.

È nata con le gare di karaoke: quindi sul palco dell'Ariston si troverà perfettamente a suo agio.

Musicalmente è nata col cellulare di sua madre. Sarà interessante vederla confrontarsi con un pubblico che non arriva oltre il telecomando.

La sua prima canzone dopo un lancio di pietre dei coetanei. Ma no, non si trattava di sensibilità verso la causa palestinese

Nel 2013 si avvicina al mondo del rap. Nella collisione quest'ultimo ha avuto la peggio.

Canta di discriminazioni e autolesionismo. In pratica quello che vivono i suoi fan ascoltandola.

Dice di essere la voce di "tutte le persone che si sentono sbagliate". Pur non essendoci mai stata una legittimazione ufficiale da parte del Pd.

Nel 2019 i primi singoli streaming confermano l'emergere dei nuovi talenti femminili. In pratica le quote rosa del rap.

Nel 2021 il singolo "Too much": nel video la cantante si trasforma di continuo per esorcizzare le cattiverie subite. Trovata che è piaciuta tantissimo a Renzi.

Si definisce bipolare, cioè soggetta a cambi continui di umore e di prospettiva: perfetta quindi per una candidatura con Calenda.

Con la sua esperienza artistica chiede che si garantisca dignità a tutte le persone obese: evidentemente ignora l'esistenza di Adinolfi.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
MR RAIN

La scelta del nome è dovuta al fatto che il cantante riesce a comporre solo con la pioggia. Ascoltandolo in effetti viene spontaneo associarlo a quella che ha devastato l'Emilia.

Nel 2013 partecipa alle selezioni della settima edizione di X Factor insieme al rapper Osso. Lui faceva il buco.

Nel 2015 Mr. Rain pubblica il primo album Memories, anticipato dal singolo "Tutto quello che ho". Dedicato al reddito di cittadinanza.

Nel 2017 esce il singolo "I grandi non piangono mai". Ritirato non appena gli consigliano di leggere Wikipedia alla voce "Segretari PD".

Nel 2018 il singolo "Ops" a sfondo biografico: il suo concepimento raccontato dal punto di vista del padre.

Il 17 maggio 2019 è stato pubblicato il singolo "La somma". Dove sintetizza l'acquisito livello di competenza in materia fiscale dei leghisti.

Marzo 2020 esce il singolo Fiori di Chernobyl, dove però non ammette di averli fumati.

Nel 2023 ha partecipato per la prima volta in carriera al 73º Festival di Sanremo con il brano Supereroi. Una canzone commovente che descrive le vicissitudini dei metalmeccanici Fiat.
All'esibizione hanno preso parte, cantando il ritornello, otto bambini: cioè i parolieri delle sue canzoni.

Dal 12 maggio 23 è stato reso disponibile il singolo "La fine del mondo" dove duetta in coppia con Lavrov.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
Mr Rain
(Rain & Tears...)
Nel 2017 esce il singolo "I grandi non piangono mai". Omaggio a Demis Roussos.

IRAMA

Il suo nome d'arte, ottenuto anagrammando il proprio, significa "assolutamente inadatto ad ogni forma di espressione musicale" in lingua malese.

Ha esordito partecipando al 66º Festival di Sanremo con il singolo "Cosa resterà" che con tutta probabilità si riferisce al profondo senso di disagio di coloro che lo ascoltano.

Il singolo precede l'album intitolato "Irama": una risposta a quanti lo accusano di autoreferenzialità.

Ritorna a distanza di un anno col brano "Mi drogherò". Che la dice lunga su come vedesse la sua carriera musicale in quel periodo.

Il rilancio musicale avviene con la partecipazione al talent show Amici di Maria De Filippi. Da qui l'intuizione: in Italia, per diventare musicisti bisogna esibirsi dove nessuno capisce un cazzo di musica.

Dopo l'exploit scrive "Un giorno in più": nel senso che forse gliene concederanno un altro sotto contratto.

Il singolo che segue è "Nera": chissà che prima della pubblicazione qualcuno non gli avesse chiesto come vedeva la situazione musicale da quando ne faceva parte.

L'album "Il giorno in cui ho smesso di pensare" viene pubblicato nel 2022: che sia lo stesso anno in cui entra in carica il governo Meloni è comunque solo un caso.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
RICCHI E POVERI

Ormai ridotti a due ricchi e una povera, quella che durante i concerti lavora di più, in pratica una sintesi dell'economia mondiale.


provateci voi con paint e un po' di GIMP!!!

A Me fa ridere, ma io non faccio testo (AB)

DIODATO

Diodato nasce ad Aosta, cresce a Taranto e si trasferisce a Roma, ma niente:
l'Agenzia delle Entrate lo trova sempre.

Viene pubblicato per la prima volta in una raccolta svedese;
il suo pezzo si distingue perché è quello che brucia meglio.
(gli "svedesi" sono particolari tipi di fiammiferi, ci sono anche dei petardi chiamati così)

Il suo primo album è "E forse sono pazzo", che riceve critiche positive da diverse riviste del settore,
quali "Riza psicosomatica", "Psichiatria oggi" e la pagina dei sostenitori napoletani della Lega.

Il 1º maggio 2013 si esibisce al concerto del Primo Maggio di Taranto a sostegno del risanamento ambientale,
risanamento a cui egli stesso ha contributo trasferendosi a Roma.
(o scendendo dal palco)

Nel 2014 vince gli MTV Awards col brano "Se solo avessi un altro",
sul dramma degli elettori delle primarie PD.

Nel 2016 diventa direttore artistico del 1° maggio di Taranto,
diventando l'unico licenziamento su cui i sindacati sono pronti a trattare.

Nel 2020 trionfa a Sanremo col brano "Fai rumore",
che era anche il consiglio del suo direttore d'orchestra nella speranza che non si sentisse la canzone.

Con "Fai rumore" vince due dischi di platino,
va all'Ilva per fonderli ma trova chiuso.
https://magaridomani.wordpress.com/
GHALI

Nato a Milano da genitori tunisini, il rapper è cresciuto in un ambiente culturalmente e socialmente degradato: cioè negli anni del boom della Lega.

Viene da un quartiere talmente brutto che quando lo arrestano minorenne per trascorre un periodo di detenzione presso il carcere Beccaria chiede di poter lasciare una recensione per Tripadvisor.

Si avvicina all'hip hop utilizzando lo pseudonimo Fobia. Quella per qualsiasi formato musicale che risultasse comprensibile.

Con il tempo si fa conoscere anche grazie a Fedez che però vorrebbe regalarlo alla Ferragni come suoneria del telefono.

Viene messo sotto contratto dall'etichetta "Tanta roba": tanta quanta doveva finirne in vena al produttore per giustificare scelte musicali di quel tipo.

E pubblica "Il mio giorno preferito": che guarda caso è lo stesso di Salvini, la domenica.

Nel 2016 Ghali fonda la propria etichetta discografica con l'obiettivo di pubblicare il proprio materiale da solista: ma niente, anche lì glielo rifiutano.

Nel 2016 il singolo "Ninna Nanna", un invito a prendere la sua musica per quello che è.

Dichiara di essere stato influenzato musicalmente da Michael Jackson: infatti l'ascolto dei suoi pezzi fa sbiancare.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
GEOLIER

Emanuele Palumbo nasce a Napoli il 23 marzo 2000,
l'orario non si sa perché appena nato già aveva fottuto l'orologio all'ostetrica.

Geolier dichiara di essersi formato ascoltando i dischi di Rocco Hunt,
quindi se nei primi anni 2000 a Napoli vi hanno rubato i cd dalla macchina, c'è una buona possibilità che abbiate contribuito alla sua formazione.

Viene scoperto da Luchè
che tuttavia decide di non testimoniare.

Dal suo primo album sono tratti i singoli "Narcos", "Yacth" e "Mercedes",
nel secondo album cambia tematiche perché nel frattempo hanno abrogato il reddito di cittadinanza.

Compare come ospite in molti lavori di altri artisti,
distinguendosi per non essere stato invitato.
https://magaridomani.wordpress.com/
GHALI

Ghali cresce a Baggio*,
come punizione per il rigore sbagliato a Usa 94.
(* o "in una casa di Baggio")

Il padre viene arrestato quando lui è piccolissimo,
ma evidentemente già sapeva cantare.

Inizialmente sceglie provocatoriamente il nome d'arte Fobia,
solo in seguito verrà a conoscenza che non è il singolare di foibe.

Fonda i Troupes D'Elite, un gruppo che i critici definiscono al limite del demenziale,
Ghali si ricatta con la carriera solista e finalmente i critici lo definiscono pienamente demenziale.

Dal 2014 al 2016 è protagonista di numerosi videoclip,
tutti andati in onda sui circuiti di videosorveglianza.

Nel 2017 pubblica il suo primo album anticipato dal singolo "Ninna nanna",
il brano fa il record di ascolti già al primo giorno,
al secondo giorno i Me contro Te gli spezzano le gambe.

Nel 2018 pubblica l'album DNA,
praticamente un album di famiglia.
(oppure: "Nel 2018 pubblica l'album DNA,
riciclando le carte di un vecchio processo")

Nel febbraio 2021 rivela di essere al lavoro sul suo terzo album in studio,
lo studio ovviamente è quello del suo avvocato.

Il suo terzo album esce col titolo "Sensazione ultra",
per l'etichetta Durex.

Nel 2021 si rende protagonista di un acceso diverbio con Salvini sugli spalti di San Siro,
la dinamica non è chiara e le testimonianze non hanno aiutato a capire chi per primo abbia dato del "lavoratore" all'altro.
https://magaridomani.wordpress.com/
RICCHI E POVERI

Il gruppo si forma a Genova, che da quel momento perde il suo ruolo centrale di fucina di artisti e intellettuali impegnati.

Il primo a credere in loro è Fabrizio de Andrè che organizza per il gruppo un'audizione sul ponte Morandi.
Il gruppo non supera il provino organizzato da De Andrè che commenta profeticamente la scelta dei discografici: "Questi di musica non capiscono niente". Lasciando intendere che si aspettava un'intesa perfetta coi 4.

Scelgono il nome "Ricchi e poveri" in attesa di capire a quale delle due condizioni li porterà la loro musica.

Sono tra gli artisti italiani col maggior numero di dischi venduti in Italia: essendo di Genova si può comunque escludere che la maggior parte li abbiano comprati loro.

Hanno partecipato a 12 Festival di Sanremo, dimostrando che ci si può immunizzare.

Lo hanno vinto nel 1985 con la canzone "Se m'innamoro" che oggi sembrerebbe più l'antefatto di un femminicidio.

Il quartetto, ridottosi nel tempo a un trio e poi un duo, iter che ricorda quello partecipativo di Italia Viva, si fa notare inizialmente per l'intreccio frenetico delle differenti voci: cosa che oggi è normale in qualsiasi talk politico ma che allora sorprendeva.

Le due ragazze del gruppo vengono ricordate come la "Brunetta" e la "Biondina", cosa che la dice lunga sull'attenzione posta a quei tempi per le questioni di genere ma in effetti il loro impiego non era poi così diverso da quello di due odierne veline.

Nel '71 esce "Amici Miei", in pratica un album di supercazzole.

(FINE PRIMA PARTE)
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
ALFA

Fin dall'età di otto anni inizia a studiare chitarra e pianoforte con Mariano Apicella.
Si diploma al liceo classico, sognando di diventare medico, a causa dell’allucinosi alcolica.
Il 14 ottobre 2017 pubblica il mixtape Alfa-Omega, in preda a un attacco di schizofrenia.
L'8 marzo 2018 pubblica il singolo Dove sei?, di cui si occupa anche ‘Chi l’ha visto?’
Il 17 gennaio 2019 pubblica Tempo al tempo, continuazione di Pane al Pane e Vino al Vino.
Il 19 marzo dello stesso anno pubblica il singolo Testa tra le nuvole, ravanandosi nelle mutande.
Il 29 novembre pubblica Il giro del mondo, per ricordare le gesta di Giorgia Meloni che rincorre gli scafisti lungo tutto il globo terracqueo.
Il 17 luglio 2020 esce il brano Sul più bello, a seguito di un coitus interruptus e il 12 novembre dello stesso anno il singolo San Lorenzo chiedendo la grazia di riprendere.
Il 22 luglio 2021 esce il singolo Ti amo ma ho la guallera e il 17 dicembre il singolo Faccio un casino, ma lo chiamo cena elegante.
Il 12 maggio 2023 pubblica il singolo Bellissimissima. Con cui sale fino alla quarta posizione della classifica italiana dei superlativi assoluti.

ANNALISA

Dall'età di 8 anni inizia lo studio della chitarra classica conclusosi nel 1999, in seguito alle proteste dei condomini. Dall'età di 14 anni, su consiglio del maestro di musica delle scuole medie, si dà all’ippica.
Nel 2001 partecipa allo spettacolo Luci in sala, in qualità di lampadario.
Tra il 2001 e il 2003, partecipa inoltre a svariati concorsi letterari, vincendone tre. Grazie al fatto che Sangiuliano, in giuria, non leggeva i testi.
Dal 2004 al 2006 ha fatto parte, come corista, dell'orchestra Bruni di Cuneo, prima di passare alle meches..
Nel 2006 ha partecipato come corista all'album Un lupo in darsena di Andrea Giambruno.
Nello stesso anno è divenuta autrice, compositrice e frontwoman del gruppo rock alternativo Malvasia che, in seguito al suo ingresso, cambiò mestiere.
Il 13 dicembre 2015 è stata annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2016 con il singolo Il diluvio universale, su testi di Noè.
Nel 2022 ha collaborato con i Boomdabash alla realizzazione del singolo Tropicana, distribuito in tutti i bar.

MANINNI

Nato nel '97, Maninni, al secolo Alessio Mininni, modifica presto il suo cognome
per evitare di essere confuso con un travestimento di Donzelli.

Sin da giovane coltiva l’amore per la chitarra, il piano e la batteria,
senza però essere ricambiato.

Prima di firmare con la Sony esce con diversi singoli,
ma finisce sempre per essere ghostato.

Dopo un periodo di silenzio (il suo periodo artisticamente più fortunato),
esce con tre nuovi singoli: "Vaniglia", "Senza" e "Caffè",
scritte insieme ai clienti della gelateria in cui lavorava.

Ma è col singolo "Bari NY" che diventa popolare,
anche grazie a un bug del sito Expedia.it

Partecipa a Sanremo giovani del 2023, ma nulla può davanti al carisma dei vincitori,
quali Gianmaria, Sethu e Shari. Chi sono Gianmaria, Sethu e Shari?
Appunto.
https://magaridomani.wordpress.com/
The Kolors

I The Kolors, che nonostante il nome risultano più sopportabili in bianco e nero, sono una band formatasi a Milano: la città però, a dispetto del loro modo di cantare, non era già più quella da bere.

Nel gruppo ci sono due cugini: non avendo però legami con Giorgia Meloni il gruppo ha almeno evitato che ci fossero anche dei cognati.

Fino al ‘22 la formazione comprende anche Daniele Mona che successivamente è stato mandato dal resto del gruppo dove suggerisce il suo cognome.

Il successo commerciale sorride alla band dopo la partecipazione ad Amici ma è subito chiaro che si tratta di un ghigno dovuto a una paresi.

Il gruppo canta sia in lingua italiana come in inglese, se avete presente come li parla Di Maio.

Il gruppo esordisce al locale “Le scimmie”, evidentemente quelle sulla schiena del pubblico visto che non si lamenta.

Durante il talent Amici vengono selezionati nella squadra blu anche se avrebbero fatto meglio a scegliere quella rossa scomparendo così nella tana del bianconiglio.

Nel 2019 ricevono la cittadinanza onoraria del loro paese d’origine essendone stati precedentemente banditi.

Italia Uno trasmette un documentario sulla loro storia: la voce narrante è quella di Mario Giordano ma l’effetto straniante principale viene comunque dalla loro musica. Inoltre per la prima volta la pubblicità massiccia viene utilizzata con funzione riempitiva: cioè per gonfiare e rendere meno tediosi i 12 minuti di filmato.

Si pubblicizzano anche attraverso il programma "Che tempo che fa" dove per la prima volta Fazio perde il suo savoir-faire ruttando in faccia al leader "Fuori di qui".

Nel 2017 annunciano il terzo album “You” a cui segue “Tube” svelando così il loro più importante riferimento culturale.

Nel 2018 il trio ha preso parte al sessantottesimo Festival di Sanremo con Frida primo loro brano totalmente in lingua italiana, lingua che evidentemente gli è stata sconosciuta fino a pochi minuti prima.

Nel 2019 il trio ha collaborato con la cantante Elodie alla realizzazione del singolo Pensare male: in effetti loro avrebbero preferito “Non pensare affatto” un po’ come gli è consono.

Nel 23 esce Italodisco, brano che diventa una hit e che risuona nelle orecchie di migliaia di ragazzi seconda per fastidio solo al ronzio della zanzara tigre che impazzava in quell'estate.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
BIGMAMA

BigMama nasce nel 2000 ad Avellino, confermando che le disgrazie non arrivano mai da sole, considerato che è concittadina di Francesco Pionati, Gigi Marzullo e Gianfranco Rotondi.
Canta per sé e per tutte quelle persone che si sentono sbagliate, pur non aderendo mai ufficialmente a Italia Viva.
Nel 2019, dopo il trasferimento a Milano, pubblica su tutte le piattaforme il numero di cellulare e l’indirizzo della sua impresa edile.

Nel 2021 arriva il singolo “TooMuch”, procurandole diverse contusioni, cui fa seguito “Così Leggera”, dedicato ai ‘pipponi’ di Maria Elena Boschi.

FRED DE PALMA

Fred De Palma si avvicina all'Hip Hop nel 2007, affascinato dalla scena torinese dell'improvvisazione (o freestyle),
che all'epoca era dominata da Jonathan Zebina*.

oppure:

Fred De Palma si avvicina all'Hip Hop nel 2007, affascinato dalla scena torinese del freestyle,
all'epoca dominata da Jonathan Zebina che dell'improvvisazione ne aveva fatto un mestiere.

o ancora:

Fred De Palma si avvicina all'Hip Hop nel 2007, affascinato dalla scena torinese del freestyle, o improvvisazione,
scena all'epoca dominata da Jonathan Zebina, l'improvvisato più pagato della Juve.

* Fatto un sondaggio tra i miei amici juventini (non fate gli spiritosi, ce li avete pure voi) e all'unanimità, nella rosa del 2007, lui è stato quello più votato nella categoria "improvvisato"

---

Fonda il gruppo Royal Rhymes, poi le mamme dei suoi soci chiamano i figli perché la cena era pronta
e Fred comincia la carriera solista.

Il suo secondo album è "Lettera al successo",
dato che l'autore era lui viene inizialmente classificato come
riedizione di "Lettera a un figlio mai nato" della Fallaci.

Nel 2015 firma un contratto con la Warner,
ma il suo doppiaggio di Duffy Duck non convince i produttori.

Lo stesso anno esce il suo terzo album composto da 14 tracce,
il lavoro ha un grande successo nelle riviste di enigmistica nella rubrica "trova le differenze".

Dal quarto album in poi sposa sonorità raggaeton e si avvicina alla cantante Ana Mena,
che prima di quell'incontro era nota semplicemente come Ana.
https://magaridomani.wordpress.com/
LOREDANA BERTE’

Loredana Carmela Rosaria Bertè nasce in provincia di Reggio Calabria: a dispetto delle apparenze lei è la sorella col nome più corto.
La sua fisionomia mediterranea è da subito così marcata che la scambiano per un terzo bronzo di Riace.

Sin dagli anni settanta è ritenuta una delle interpreti più rappresentative della musica leggera italiana ma nonostante ciò confessa di non essere assillata dai sensi di colpa.

Assai discussa per le complesse vicissitudini personali anche se a differenza di Berlusconi, per risolverle non è mai ricorsa ad un ricovero al San Raffaele.

Nel 1973 è tra le possibili soubrette di Canzonissima ma viene scartata a causa della sua prorompenza fisica: evidentemente Mediaset non aveva ancora fatto scuola.

Dirà: “Io non ci pensavo neanche a cantare”. E così ha continuato per il resto della sua carriera.

Nel 2019 è stato inventato per lei il "Premio Pubblico dell'Ariston": in pratica le concedono di andare a farsi una dormita.

Nel 1986 darà scalpore presentandosi sul palco del Festival con una coreografia in abiti attillati in cui simula la gravidanza. In pratica una fantasia erotica di Pillon.

Girando il mondo per rappresentanza col marito Borg dirà di aver incontrato personaggi famosi tra cui anche Osama Bin Laden, che guarda caso fino a quel momento era stato semplicemente un mite rampollo dell’aristocrazia saudita.

Il matrimonio con Borg è segnato da ricoveri per stress, abuso di psicofarmaci e tentati suicidi che se fosse stata una cantante pop americana sarebbe il minimo del curriculum.
Da buona donna del sud ammise di non sopportare l’idea di non essere l’unica a far rimbalzare le palle del marito.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
DARGEN D'AMICO

Dargen D'Amico, pseudonimo di Jacopo Matteo Luca D'Amico[1] (Milano, 29 novembre 1980), è un rapper, cantautore, produttore discografico e disc jockey italiano, fondatore dell'etichetta discografica ‘Restituire al mittente’.
Il genere da lui principalmente suonato è stato Maurizio Gasparri, facendo intendere l'uso di tematiche da caso umano nella sua musica.
L'album con cui debuttò come solista fu Musica senza musicisti, in cui si può apprezzare lo sciacquone dell’Autogrill di Fiano Romano
Nel 2007 D'Amico partecipa come compositore e collaboratore a brani dell'album Figli del caos, tipico esempio di eufemismo.
L'anno seguente, nel 2008, esce il doppio CD da solista Di vizi di forma virtù, con tematiche varie, tra lo schizoide e il paranoico. Si cominciano anche a notare le influenze di Lucio Dalla, Franco Battiato ed Enzo Jannacci, dai flaconi di Tachipirina sul comodino.
Il 2 giugno 2010 esce l'EP D' parte prima, con la scusa di andare a comprare le sigarette, seguito l'8 ottobre dalla seconda parte dal nome D' parte seconda. Musicalmente si nota una vena cantautoriale, prontamente operata dal chirurgo vascolare.
Insieme al DJ milanese Nic Sarno, fa uscire sul web a gennaio 2011 l'album Balerasteppin e viene multato per non averne raccolto le deizieni con paletta e sacchetto.
Sempre nel 2011 collabora con Marracash e Rancore nel brano L'Albatro, nel ruolo del medesimo.
Il suo quarto album è intitolato Nostalgia istantanea, in cui raccoglie tutte le foto scattate con la Polaroid.
Il 31 marzo 2017 esce Variazioni, realizzato in collaborazione con l’ufficio anagrafe del Comune di Milano.
Nel maggio 2019 è uscito l'album Ondagranda, scritto a quattro zampe con Emiliano Pepe.
Il 4 marzo 2022 esce il decimo album Nei sogni nessuno è monogamo, dedicato alle cene eleganti.

DIODATO

Nato ad Aosta, originario di Taranto e romano d'adozione, a causa della legge Bossi-Fini, muove i primi passi a Stoccolma, In assenza del trattato Roma-Tirana sui migranti.
Nel 2007 ha pubblicato un EP nella sezione necrologi.
Nel 2010 ha inciso il singolo Ancora un brivido. Sulla parete del vano caldaia.
Tramite il produttore Daniele Tortora riceve la prima offerta: “Ti andrebbe di raccogliere pomodori in Puglia?”, cui risponde col disco E forse sono pazzo.
Il 1º maggio 2013 si esibisce al concerto del Primo Maggio di Taranto, visto che è disoccupato.
Nel dicembre 2013 viene selezionato per partecipare al Festival di Sanremo 2014 nella sezione "Nuove Proposte" per gli esodati.
Nel periodo successivo viene invitato da Fabio Fazio a partecipare alla trasmissione di Rai 3 Che tempo che fa, in qualità di barometro.
Il 27 ottobre 2014 è uscito il suo secondo lavoro discografico, intitolato A ritrovar bellezza, in cui è intento a rovistare nei cassonetti.
Nel 2016 appare nell'album La stanza intelligente, come esempio del contrario.
Il 30 dicembre dello stesso anno viene pubblicato in radio il singolo Mi si scioglie la bocca, con le interviste di Bruno Vespa a Berlusconi.
Il 27 gennaio 2017 viene pubblicato il suo terzo album in studio Cosa siamo diventati, in cui Lollobrigida Casellati, Santanchè, Sangiuliano, ecc…, non si capacitano di come abbiano potuto nominarli ministri.
Nel 2018 ha partecipato al Festival di Sanremo con il brano Adesso, cui segue Accendo un cero alla Madonna.
Nel febbraio 2020 ha preso parte per la terza volta al Festival di Sanremo, con il brano Fai rumore, dedicato a Biden.

ANGELINA MANGO

Cresce a Lagonegro, in polemica con Salvini.

Figlia del cantautore Giuseppe Mango e di Laura Valente, ex cantante dei Matia Bazar, punta a diventare anche cognata della Meloni.

Comincia a esibirsi a Milano col fratello batterista, nella vendita porta a porta di pentole.

Nel 2020 pubblica il singolo "Va tutto bene", in seguito al quale Giambruno sarà scoperto a toccarsi il ’pacco’.

Nel 2022 la Sony la mette sotto contratto, visto che la macchina del fango l’aveva già presa Sallusti.

Raggiunge il successo ad Amici di Maria De Filippi, facendo fermare il treno a Ciampino, per proseguire con l’auto blu.

Dopo la trasmissione pubblica il singolo "Ci pensiamo domani", su testi dei vertici di Trenitalia.

EMMA MARRONE

Emma Marrone, conosciuta anche come Emma, pseudonimo di Emmanuela Marrone (Firenze, 25 maggio 1984), è una cantautrice italiana al prezzo di tre.
Ha partecipato tre volte al Festival di Sanremo, trionfando nell'edizione 2012 con Non è l'inferno, ma quasi.
Nel corso della sua carriera ha ricevuto, inoltre, diversi altri riconoscimenti, grazie al confronto all’americana.
Il 19 ottobre 2010 viene pubblicato il suo primo album in studio solista, A me piace così, ma era l’unica.
Il brano Arriverà riesce al suo debutto, a raggiungere la prima posizione della Top Singoli, tra gli onanisti.
Il 29 maggio 2011 ha aperto la finale della Coppa Italia 2010-2011 allo Stadio Olimpico di Roma cantando ‘Meno male che Silvio c’è’.
ll 28 luglio dello stesso anno viene resa nota la copertina del nuovo disco, Sarò libera, pubblicato a Rebibbia.
Nel gennaio del 2012 ottiene un cameo nel film Benvenuti al Nord, a titolo di compenso.
Il 12 novembre è stato pubblicato attraverso il sito del Corriere della Sera il videoclip di Non sono solo te, il primo dedicato allo Strano Caso del Dottor Jekyll e Mister Hyde.
A partire dal 2020 si è cimentata anche nel mondo del cinema e dello spettacolo, convincendosi subito, però, che la politica non era per lei.
Sempre nel 2020 la rivista italiana Forbes la ha inserita tra le cento donne di successo in Italia, per dire il livello della concorrenza.

LA SAD

Il progetto nasce quando le carriere artistiche di Theø, Plant e Fiks si incontrano per formare il primo gruppo di musica da camera Ikea.

Nell'agosto del 2020 viene pubblicato il primo singolo Summersad. In effetti da quel momento l’estate non sembrò più tanto allegra.

Nel primo trimestre del 2023 la band intraprende un tour in Italia che si conclude con due date estere dove scontare il mega-daspo urbano che gli impedisce di tornare in patria.

Nel gennaio 2023 gli propongono di esibirsi per la prima volta in TV con Cattelan. Loro fraintendono: non è infatti il simpatico conduttore a volerli ma il Cattelan artista, quello delle tassidermie che spera di poter esibire in il trio imbalsamato. Si accorgerà poi che più di così non è possibile.

Esce il singolo "Toxic" che prende spunto dalla loro etichetta. Quella delle sostanze pericolose.
Grazie al successo del brano, l'album "Sto nella Sad" viene riproposto in versione deluxe: stavolta dentro la busta c’è anche il disco.

In occasione del “Love Mi” J-Ax invita La Sad a esibirsi in duetto con il brano “Domani smetto”: purtroppo invece continueranno entrambi a cantare.

Il gruppo ha creato una propria identità musicale mescolando generi differenti: dal punk al pop, dal trap all’emo passando per lo scarico difettoso di un cesso.

I La Sad parlano di argomenti come la depressione, l'ansia e la solitudine e di quei ragazzi che ne sono vittima. Non ostante stessero benissimo prima di ascoltare i loro dischi.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
RICCHI E POVERI

I Ricchi e Poveri sono in attività da un po' di tempo,
il nome gli è stato suggerito da un loro giovanissimo fan: Karl Marx.

Cambiano varie volte formazione e numero di componenti,
a seconda della legge elettorale in vigore,
ma si attestano su quattro membri in occasione del referdum del 46.

Il quartetto è così composto: Franco detto "Baffo",
Angelo detto "Il Biondo", Angela detta "La Brunetta",
e infine Marina detta "La Bionda".
Un quinto membro, Mamadou, fu scartato perché proprio non riuscivano a trovargli un soprannome.

(Oppure: Il quartetto è così composto: Franco detto "Baffo",
Angelo detto "Il Biondo", Angela detta "La Brunetta",
e infine Marina detta "La Bionda"
ma verrà presto scambiata con una figurina di Pizzaballa in quanto doppione.)

Il primo a credere in loro è Fabrizio De André, che organizza ai quattro giovani un'audizione presso una casa discografica,
la cosa costituirà il movente del sequestro di Supramonte.

Un altro artista che li prende a cuore è Franco Califano che diventa il loro produttore,
li ospita a sue spese e gli fornisce gli indirizzi di alcuni locali dove suonare,
con la raccomandazione però che ci andassero solo Franco e Angelo.
(non so se arriva)

"Ricchi e Poveri" è anche il titolo del loro primo disco,
di pietra.

Gli anni seguenti li vedono protagonisti di pezzi di grande successo,
scritti per loro dai più apprezzati autori dell'epoca,
quali Verdi, Puccini e Mascagni.

Alla vigilia di una partecipazione sanremese, Marina litiga con gli altri ed esce dal gruppo,
le ragioni non sono state mai chiarite, ma secondo voci ben informate pare che il motivo fosse
che Marina parteggiasse per i guelfi.

Negli anni 80 (è bene specificarlo: del 900) il loro successo cresce esponenzialmente,
ed è solo un caso che negli stessi anni esploda il fenomeno dell'eroina.

Negli anni 90 e 2000 riproranno i loro vecchi successi,
sfruttando quella propensione alla nostalgia
che nel 2022 gli italiani esprimeranno anche in cabina elettorale.

Nel 2022 Franco Gatti muore,
la polizia non è stata in grado di accertare chi abbia lasciato in giro il lardo.

Sono molto noti a apprezzati in Russia,
come testimonia un modo di dire moscovita: "a da venì Baffo".
https://magaridomani.wordpress.com/
MAHMOOD

Nasce a Milano da madre sarda e padre egiziano: sarà quindi quest’ultimo a insegnargli i rudimenti della lingua italiana.

Inizia a studiare canto fin da piccolo e guarda caso di lì a poco i suoi genitori si separano.

Sceglie il proprio nome d’arte seguendo l’idea di portare la sua storia personale all'interno dei pezzi dopo aver scartato “Sfiga”, “Jella Nera” e “Canna del gas”.

Nel 2012 partecipa alla sesta edizione del talent show X Factor in qualità di punching ball di Simona Ventura.
Viene inizialmente scartato dalla stessa Ventura ma poi ripescato dal televoto grazie alla sua somiglianza con una cernia.

Pubblica Fallin' Rain contenente cinque versioni della canzone omonima al disco, a conferma del fatto che le idee non gli manchino.

Nel 2016 è al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte dove si classifica con il brano “Dimentica”, consiglio velato a quanti acquistino un suo disco.

Nel frattempo svolge anche l'attività di autore per altri artisti, presumibilmente quelli dello Zecchino D’oro.

Nel 2018 compone i brani Sobrio e Doppio whisky tanto per dire la coerenza.

A settembre 2018 viene pubblicato il suo primo EP Gioventù bruciata, a ricordo delle minacce subite ai suoi esordi dai vicini di casa.

Vince nella categoria Campioni il Festival di Sanremo, nel 2019 con il brano Soldi, così che da allora ha smesso di chiederne in prestito.
Una seconda vittoria arriva col brano Brividi, seguito ideale di Soldi essendo a questo punto scattato l’accertamento della Finanza.

Con questi successi ha rappresentato l'Italia all'Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv dove, viste le sue doti canore, viene sospettato di essere un agente di Hamas.

Nella scrittura dei brani del cantautore è stata riscontrato «un lessico semplice, comune, senza parole ricercate…”. Nonostante ciò continua a non essere visto di buon occhio da quelli della Lega.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
SANGIOVANNI

Sangiovanni, nato Giovanni Damian, e così ribattezzato dopo le prime esibizioni quando sono già in molti a volere la sua testa, è un cantante italiano:o così almeno scrive l’associazione nazionale sordi.
Lascia il liceo per partecipare ad Amici, senza trovarne nel talent nemmeno uno, anzi.
Lui dice di aver scelto il prefisso “San” perché tutti gli dicevano che non aveva il volto da santo: per lo stesso motivo ha fatto scrivere “Musicista” nel proprio documento alla voce “professione”.
Durante la partecipazione al talent pubblica con successo Lady: gli piaceva il suono di quella parola sentita tante volte nella frase “Tu ledi le nostre orecchie”.
Questo e altri brani scalano agilmente la classifica italiana ma considerando che questa è terra terra da decenni se ne può comprendere il motivo.
Ha partecipato al Festival di Sanremo 2022 con il brano Farfalle, quelle che cerca da anni di mostrare alle sue coetanee.
Durante la serata cover del Festival di Sanremo 2023 ha duettato insieme ad Ariete dimostrando di avere la testa più dura e riuscendo così a portare sul palco un testo di Battiato tra i più leggeri, dodici volumi di ermeneutica tantrica scritti in aramaico (O: un testo di Battiato il quale si sta rivoltando ancora nel Nirvana).
E’ legato sentimentalmente fino al giugno '23 a una ballerina vincitrice di Amici: Dio li fa ma ad accoppiarli ormai ci pensa la De Filippi.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
FIORELLA MANNOIA

Figlia del cascatore siciliano Luigi Mannoia, ha iniziato la stessa attività del padre, lavorando nel mondo del cinema come controfigura di Salvini e Gasparri nel film 'Non cantare, spara' del 1968.
Ha debuttato nel mondo canoro al Festival di Castrocaro, grazie alla legge sui collaboratori di giustizia, distinguendosi subito per il suo timbro vocale particolare (apposto da Mario Giordano) e per le interpretazioni di pezzi di altri artisti, come risulta dagli avvisi di garanzia per plagio.
Ha calcato il palco del Festival di Sanremo cinque volte, riuscendo ad aggiudicarsi due volte una multa per abusiva occupazione.
Nel 1976 la Mannoia ha firmato con la Dischi Ricordi, inventando il segno di croce.
Nel 1981 ha partecipato per la prima volta al Festival di Sanremo con 'Caffè nero bollente', canzone contraddistinta dal tipico aroma della coffea arabica.
Nel 1983 è stata di nuovo al Festivalbar con il successo 'Torneranno gli angeli', visto che avevano dimenticato di riprendersi i fagioli.
Nel 1984 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo con uno dei brani più importanti della sua carriera, 'Come si cambia', dedicato al programma ‘Porta a Porta’.
Nel 1988 ritorna al Festival di Sanremo con 'Le notti di maggio', struggente pezzo sull’insonnia.
Nel 1992 esce l'album 'I treni a vapore', ma il ministro Lollobrigida lo fa fermare alla stazione di Ciampino.
Il 22 novembre 2002 viene pubblicato 'In tour', doppio album live registrato insieme a Francesco Moser e Beppe Saronni.
Il 9 gennaio 2004 viene pubblicato il singolo 'Metti in circolo il tuo amore', che le costa una condanna per spaccio di sostanze stupefacenti.
Il 2 giugno 2005 è stata nominata Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana, ma, del resto, si sa che nessuno è perfetto.
Il 10 novembre 2006 viene pubblicato 'Onda tropicale', tra le varie tipologie di quelle anomale.
Il 21 aprile 2009 esce 'Il gigante', in cui si esibisce con Brunetta e Berlusconi.
Il 9 dicembre 2011 Fiorella Mannoia pubblica il singolo 'Io non ho paura', ispirato alle minchiate di Giambruno sul lupo.
Nel 2015, a dodici anni di distanza dalla partecipazione al film 'Prima dammi un bacio', con Giuda Iscariota, Fiorella Mannoia torna alla recitazione, interpretando Maria Elisabetta Alberti Casellati Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare.
Il 18 dicembre 2018 tramite il proprio sito Internet e le proprie pagine dei social network, annuncia il titolo del suo nuovo progetto: ‘Sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono cristiana’.
A novembre 2020 viene pubblicato "Chissà da dove arriva una canzone", cui segue “Speriamo non siano Silvio e Apicella”.

FRED DE PALMA

Fred De Palma ha iniziato la propria attività musicale nel 2007, malgrado non fosse un anno bisestile.
Nel corso del 2012 intraprende la carriera da solista, a giudicare dal sensibile abbassamento della vista.
Nel giugno 2013 viene pubblicato il videoclip del brano inedito ‘Passa il microfono’, in cui viene minacciato dai fan.
Il 17 dicembre 2014 annuncia il proprio addio al collettivo Roccia Music a causa di motivi da lui definiti privati. Da indiscrezioni, pare che avesse chiesto se poteva toccarsi il pacco.
Il 15 giugno 2018 pubblica il singolo 'D'estate non vale', per cui lo ripropone a novembre, in collaborazione con Ana Mena. Un anno dopo rinnova la collaborazione con la cantante spagnola con il singolo 'Una volta ancora' ma viene denunciato per stalking.
Nel 2023 sono usciti i singoli ‘Adrenalina’ e ‘Melodia criminal’, insieme anche a Mala. Per effetto dell’ennesima amnistia.

Ghali
Nasce nel 1993 a Milano da genitori tunisini (all'epoca la Lega era impegnata a fronteggiare l'invasione dei terroni) e cresce a Baggio, un po' come Bruno Pizzul.
Vive un'adolescenza difficile, proprio come i ragazzi che oggi lo ascoltano, durante la quale trascorre anche un periodo nel carcere minorile Beccaria in veste di punizione per i detenuti più riottosi.
Nel 2011 accompagna Fedez nel suo tour "Ho finito il fumo" ed entra nell'etichetta di Gué Pequeno Tanta Roba (nome poi dato dalla Finanza all'operazione per smantellarla), pubblicando l'EP Troupe D'Elite che la critica definisce uno dei punti più bassi dell'hip hop italiano: ma è solo questione di tempo.
La svolta arriva quando Ghali apre un suo canale Youtube, e soprattutto quando capisce come accendere la webcam. Dopo il clamoroso successo del suo primo singolo su Spotify “Ninna Nanna”, merito di milioni di mamme sbadate, nel 2018 si esibisce nei principali palazzetti italiani approfittando del bonus Ristrutturazioni.
Assiduo frequentatore di San Siro - fortunatamente come spettatore -, ha litigato apertamente con Salvini durante un derby a proposito delle misure di contrasto all'eccessivo rialzo dei tassi di interesse della BCE.
Lo scorso dicembre è uscito il suo quarto album, Pizza Kebab Vol.1: se ne compri 10 hai una bibita in omaggio.

GAZZELLE

Nato a Roma inizia a suonare all'età di 22 anni nella banda della Polizia di Stato.
Il 9 dicembre 2016 pubblica il singolo ‘Quella te’, che attira l'attenzione su ‘Uomini e Donne’.
Successivamente pubblica i singoli ‘Sayonara’ e ‘Stelle filanti’, per puro sadismo.
Il 1º maggio 2018 si esibisce nel tradizionale concerto che si tiene annualmente a Roma a piazza San Giovanni in Laterano, con ‘Tu scendi dalle Stelle’.
Collabora inoltre con Luca Carboni nella stesura del brano ‘L'alba’, su un letto di crema alla cipolla.
Nel luglio 2018 è tra gli artisti che, attraverso le pagine di Rolling Stone, aderiscono all'articolo che dissente nei confronti delle politiche sull'immigrazione attuate dall'allora ministro dell'interno Matteo Salvini. Perché non si dicesse che fosse l’unico a non aver fatto cose buone.
Il 1º maggio 2019 si esibisce per la seconda volta consecutiva nel tradizionale concerto a piazza San Giovanni in Laterano e viene condannato per recidiva.
Il 2 luglio 2019 esce il suo libro di poesie, Limbo. Durante le operazioni di dragaggio del fiume Lete.
Il 15 aprile 2020 esce ‘Ora che ti guardo bene’ sembri una cozza.
Il 4 giugno 2022, dopo aver precedentemente pubblicato un video sui social in cui canta ‘L'amore conta’, viene invitato da Ligabue a comprarsi un pallottoliere.
Il 22 novembre 2022 pubblica il singolo ‘Non lo dire a nessuno’, altrimenti vanno ad aspettarlo sotto casa.
Il 17 dicembre 2022 è il primo artista italiano a partecipare all'Apple Music Home Session. Per beneficenza.
Il 20 aprile 2023 pubblica quattro estratti dal disco, ovvero ‘Qualcosa che non va’, ‘È andata com’è andata’, ‘Quello che eravamo prima’ e ‘Milioni’, sulle confezioni del brodo Star.

GEOLIER

Nasce a Napoli, perché a Caivano c’era Lollobrigida.
Il suo singolo di debutto è stato ‘P Secondigliano’, uscito nel 2018 dal ‘pacco’ al posto del solito mattone.
Nel 2020 viene pubblicato il singolo ‘Vamos pa la banca’, ma niente, non gli concedono il mutuo.
Il 10 luglio 2020 esce ‘Emanuele’ e, al suo posto, entra Gigi Marzullo.
Tra il 2021 e il 2022 Geolier ha collaborato con Mace, Sfera Ebbasta, Rocco Hunt, Emis Killa, Jake La Furia e Sick Luke, prima di finire in psicoterapia.
Il 28 ottobre 2022 torna con il singolo ‘Chiagne’, vista la separazione da fotte.

GHALI

Nato a Milano da genitori tunisini, per dire la sfiga, trascorre buona parte della sua infanzia a Baggio e Del Piero.
E’ cresciuto senza il padre, arrestato quando era ancora piccolo, per aver bucato il preservativo.
Durante l'adolescenza è cresciuto in un ambiente di degrado e criminalità, pur non rinnegando mai la politica.
Ha iniziato ad avvicinarsi all'hip hop utilizzando lo pseudonimo Fobia, preso in prestito dai suoi fan.
Dal 2014 al 2016 pubblica una serie di singoli accompagnati da videoclip sul proprio canale YouTube, grazie ai quali ottiene popolarità e che vengono poi inseriti nella raccolta ‘Lunga vita a Sto’, in omaggio al cazzo.
Nel 2016 ha fondato la propria etichetta discografica ‘Sto Records’ lo batterebbe pure mi’ nonno.
Il 3 febbraio 2017 è stata la volta del secondo singolo ‘Pizza kebab’, cui hanno fatto seguito amaro e caffè.
Il 21 febbraio 2020 ha pubblicato il secondo album DNA, nel Casellario Giudiziale.
Nel febbraio 2021 ha rivelato di essere al lavoro su nuovo materiale per un terzo album in studio nel laboratorio di analisi per verificare la presenza di Escherichia coli.
Il 27 novembre 2023 ha rivelato a sorpresa l'uscita del quarto album di inediti, gettando nel panico milioni di no-vax.

IL TRE

Nasce a Roma dall’omonimo gioco con le carte.
Si è fatto subito conoscere con una stretta di mano.
Nel 2019 ha ottenuto il suo primo ingresso in classifica col singolo ‘Cracovia’, sia su ‘Famiglia Cristiana’ che su ‘L’Osservatore Romano’.
L'anno successivo ‘Te lo prometto’ ha raggiunto la 13ª posizione allo ‘Zecchino d’Oro’.
Il 15 settembre del 2023 ha pubblicato il suo secondo disco, intitolato ‘Invisibili’, infatti sono passati inosservati sia lui che il disco.

IRAMA

Nasce a Carrara da un blocco di marmo, ma si trasferisce presto a Monza approfittando di un pullman organizzato da Berlusconi.
Nel 2015, con il brano ‘Cosa resterà’, racconta la partecipazione di Salvini alle sagre.
Il 16 giugno 2017 rappresenta il ritorno musicale dell’artista, a distanza di un anno, al punto di partenza.
Il brano inedito ‘Nera’, gli spalanca le porte del governo Meloni.
Il 22, 24 e 25 giugno 2018, Irama si è esibisce in piazza del Popolo a Roma, calcando il palco della sesta edizione del Summer Festival, con la carta copiativa.
A causa del covid, è diventato il secondo artista, dopo Claudio Villa nell'edizione del 1955, ad aver partecipato al Festival di Sanremo senza cantare dal vivo durante la gara. Dimostrando che non tutti i mali vengono per nuocere.
Il 4 dicembre 2021 viene annunciato al TG1 il suo ritorno al Festival di Sanremo, con le bandiere a mezz’asta.
Il 25 febbraio 2022 viene pubblicato l'album ‘Il giorno in cui ho smesso di pensare’, accanto alla data di nascita.

IL VOLO

Il Volo è un gruppo musicale italiano composto da due ali e una fusoliera.
Diventano occasionalmente un trio, guadagnandosi l'appellativo di tenorini a seguito delle analisi per una sospetta iperglicemia.
Sono stati i primi artisti italiani ad aver firmato un contratto diretto con una major statunitense, utilizzando i disegni rupestri.
Hanno inciso anche brani in lingua spagnola, inglese, francese, tedesca e latina, per dimostrare di essere apartitici.
Dopo l'esperienza televisiva il nascente gruppo musicale attira l'attenzione dei produttori discografici, che diagnosticano un’ernia del disco.
Successivamente eseguono i brani ‘Granada’ e ‘Un amore così grande’; poi si cimentano in 'O sole mio per la regina Rania di Giordania e ‘Meno male che Silvio c’è’ per Forza Italia.
Nell'autunno 2012 Barbra Streisand invita il gruppo a essere parte integrante del suo tour nordamericano, con la sigla Volo AZ504.
Il 28 novembre il gruppo partecipa all'80ª edizione della cerimonia d'accensione dell'albero di Natale al Rockefeller Center di New York, dovendo quindi difendersi dall’accusa di piromania.
L'11 luglio 2013 il trio esegue l'inno nazionale statunitense a cappella al Dodger Stadium e viene nuovamente inquisito per atti osceni in luogo pubblico.
Nel mese di febbraio 2014, riceve due nomination nella casa del ‘Grande Fratello’.
Nel 2015 vince il Festival di Sanremo con il brano ‘Grande amore’ non fa rima con cena elegante.
Nel 2019 il trio prende parte al 69º Festival di Sanremo con il brano ‘Musica che resta’, a giudicare dallo sguardo degli spettatori sprovvisti di tappi per le orecchie.

ALESSANDRA AMOROSO

Alessandra Amoroso nasce il 12 agosto 1986 a Galatina, che per questa ragione diventa l’unica realtà del salentino che ancora oggi non riesce ad attirare turismo.

Nel giugno 2007 vince la seconda edizione del concorso pugliese Fiori di Pesco avendoli fritti a dovere.

A 17 anni partecipa ai provini per il talent show Amici di Maria De Filippi, ma viene scartata perchè per gli standard del presidente Berlusconi è un po’ stagionata.

Riesce ad entrare nel talent show nell'ottava edizione minacciando la De Filippi di non restituirle i sonniferi che somministra a Costanzo.

Il primo singolo della cantante è Immobile, nel senso che rimane piantato in fondo alla classifica e non c’è modo di spostarlo.

Nella stessa serata riceve il premio della critica, una borsa di studio del valore di 50.000 euro in piccolo taglio.

Nel 2009 esce l’album “Stupida” definito eufemistico dalla critica.

Prende parte a un concerto benefico a L'Aquila per aiutare la popolazione colpita dal sisma: come non sapessero già che le cose possono sempre peggiorare.

Sempre nel 2009 viene pubblicato l'album di debutto Senza nuvole, reso disponibile sia in edizione standard che speciale, cioè fornito di silenziatore.

A ottobre è a Lampedusa dove viene premiata per essersi dimostrata il miglior deterrente agli sbarchi di migranti fino a quel momento.

(fine prima parte)
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
ROSE VILLAIN
Rose Villain è figlia di un ricco imprenditore milanese,
la cosa non l'ha aiutata in nessun modo nella sua carriera,
come ha testimoniato la sua insegnante privata di canto: Barbra Streisand.

A 18 anni si trasferisce a Los Angeles dove si diploma al conservatorio di musica contemporanea,
con la votazione di quattro quarti.

Fonda un gruppo punk chiamato "The Villains",
la musica non era un granché ma i giochi di mano erano notevoli.

Nel 2016 firma con la Machete Records,
nonostante fosse un'etichetta perennemente alle prese con i tagli.

Nei primi anni canta sempre in inglese,
poi nel 2020 scopre la trap e realizza che può cantare in italiano senza farsi capire lo stesso.

Ha affermato di essere appasionata di Hitchcock e Kubrick,
e questa passione l'avrebbe aiutata a creare sonorità dark,
quindi Achille Lauro è un appasionato di Tinto Brass,
visto che scrive col culo.
https://magaridomani.wordpress.com/
(Sorry Barà, avevo già scritto...)
ROSE VILLAIN
Nata e cresciuta a Milano che per sua fortuna ha dato i natali anche a fenomeni più raccapriccianti, Rosa Luini è figlia di un importante imprenditore: sfortuna vuole però che la stagione dei rapimenti si sia ormai conclusa. Inizia a scoprire la sua predisposizione per il canto durante le scuole elementari imitando la campanella della ricreazione. Consegue la maturità presso il Liceo Manzoni, che da quel momento cambia nome in Charles Bukowski. A diciotto anni si trasferisce a Los Angeles dove viene scartata da tutte le gang locali, per diplomarsi quindi con la specializzazione in musica rock: nel senso senso di roccia, vista la pesantezza del suo canto. Sempre a Los Angeles inizia a cantare in una piccola cover band punk rock chiamata The Villains, suonando ai domiciliari. In seguito si sposta a New York dove conosce i suoi primi manager: gli homeless. Sempre nella Grande Mela, ormai bacata, incontra Sixpm il quale diventerà suo produttore e compagno nella vita privata: chissà cosa si diranno in quei 12 secondi. Nel 2016 firma con la Machete Records, che si ispira nella gestione dei contratti ai cartelli messicani. Il 19 luglio 2016 pubblica il singolo di debutto Get the Fuck Out of My Pool, Fuori dalla mia piscina, dimostrandosi sensibile alle tematiche del sottoproletariato di Manhattan. E il cui video è ambientato tra Brooklyn e Manhattan, con un coro di broker che gridano le valutazioni in borsa dell’artista. Qualche mese dopo pubblica il secondo singolo Geisha: il compagno infatti minaccia di fare harakiri. Nel 2018 pubblica il singolo Funeral Party: evidentemente si rende conto di aver ucciso la musica. Nello stesso anno firma con l'agenzia di moda Next Model Management per reclamizzare delle camicie di forza. A fine 2019 interrompe il suo contratto con la Republic Records per via di divergenze artistiche con il suo discografico che insiste a voler produrre della musica. Comincia a pubblicare singoli in italiano perché stanca di bullizzare gli anglofoni. Nel 2021 partecipa a Keta Music Vol 3, all'interno del quale è contenuto il brano Psycho che la vede artista ospite vista la somiglianza con Norman Bates. Nel settembre 2021, viene segnalata dalla Apple Music che la diffida a plagiare nuovamente le suonerie dell’IPhone. A Gennaio 2023 esce il suo album di debutto intitolato Radio Gotham dichiarandosi involontariamente Villain di Batman. Radio Gotham è composto da 14 tracce scritte interamente da Villain in ricordo di quelle che le hanno reso la maturità un incubo. Villain è una grande appassionata di criminologia, passione che negli USA l'ha portata anche a seguire dei corsi: evidentemente la detenzione lì la chiamano così.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
ANNALISA

Annalisa Scarrone, nota semplicemente come Scarrone Annalisa è una cantante italiana (il paese di origine è tenuto nascosto per proteggere gli abitanti da possibili ritorsioni).
Muove i primi passi nel mondo della musica ma prima di togliere il pannolino ci vorrà del tempo. Le sue prime esperienze compositive la vedono con due gruppi: ma le si lussano le dita a forza di chattare.
Si scopre cantante solista nel 2011 sotto la doccia per poi slogarsi le corde vocali mentre si esercita con le scale: tentava di duettare con quelle di casa.
Partecipa alla decima edizione del talent show Amici che qualcuno critica per essere un po’ ripetitivo: la De Filippi però si giustifica sostenendo che Matrix sta cambiando qualcosa. Vince il Premio della critica che evidentemente non viene pagata a sufficienza. Successivamente ha preso più volte parte al Festival di Sanremo: benché trovi frustrante cantare solo durante gli stacchi pubblicitari. Nel corso della sua carriera ha venduto milioni di dischi sul suolo nazionale approfittando del fatto che gli acquirenti sono distratti dalle buche. Nel 2023 la rivista italiana Forbes ha inserito la cantante tra le cento donne di successo in Italia: sono quelle che scampano a un femminicidio.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
LA SAD

E’ un gruppo musicale italiano formatosi a Milano nel 2020, a causa del mancato uso dell’anticalcare.
Il progetto nasce quando le carriere artistiche di Theø, Plant e Fiks si incrociano nel capoluogo lombardo, con un paio di gatti neri.
Il 14 gennaio 2022 esce l'album di debutto ‘Sto nella Sad’, perché tutti gli altri posti erano occupati.
Il 19 gennaio 2023 sono ospiti alla trasmissione televisiva ‘Stasera c'è Cattelan su Rai 2’, per cui gli consigliano di ripassare.
Nel giugno dello stesso anno, J-Ax invita La Sad a esibirsi in duetto con il brano ‘Domani smetto’, per augurare la buonanotte ai due spettatori presenti.
Nel tempo, il gruppo ha creato una propria identità musicale mescolando generi alimentari acquistati al Discount.
I testi delle loro canzoni sono spesso autobiografici e parlano di argomenti che toccano la vita di alcuni giovani dalla cintola in giù.

LOREDANA BERTE’

Loredana Carmela Rosaria Bertè (Bagnara Calabra, 20 settembre 1950) nasce come elenco telefonico della cittadina calabrese.
Dopo avere collezionato numerose esperienze come attrice e ballerina, intraprende la carriera discografica rivelandosi all'attenzione del grande pubblico con il brano ‘Sei bellissima’, ma Biancaneve lo è ancora più di te.
Ha partecipato complessivamente a undici edizioni del Festival di Sanremo, prima di essere sottoposta a una terapia contro le dipendenze.
Nel 1966 entra nel gruppo di ballo dei ‘Collettoni e Collettini’, che accompagnavano Rita Pavone dal sarto.
Di ritorno da una tournée messicana con il gruppo di ballo che accompagna Rita Pavone, a New York assiste a una rappresentazione del musical Hair: decide di presentarsi ai provini per la messa in scena del relativo allestimento italiano, a cui infine prende parte ottenendo il ruolo di Jeanie, che in una scena appare completamente nuda, per dire i colpi di culo.
Nel 1974 appare nella versione televisiva dell'operetta ‘No no Nanette’, in polemica con Giorgia Meloni.
Il successo discografico arriva nel 1975, con un volo di Stato della Casellati.
Tra il 1970 e il 1976 la Bertè appare in quattro film e a una veggente di Trevignano.
Nel 1977 interpreta la soubrettina Dori in ‘Bambole, non c'è una lira’, ma solo per il salario minimo.
Nel 1985 vola in Brasile, ma atterra sul morbido.
All'apice del successo, nel 1986 decide di partecipare per la prima volta al Festival di Sanremo, per restare coi piedi per terra.
Due anni dopo si ripresenta al Festival di Sanremo con il brano ‘Io’, in attesa di studiare anche la seconda e la terza persona singolare.
Il 4 e il 5 settembre 1989, prima con rito civile e poi con rito religioso, viene celebrato il matrimonio con Björn Borg, alla presenza dell’esorcista.
Nel 2008 partecipa al Festival di Sanremo 2008 con il brano ‘Musica e parole’, ma viene esclusa perché si scopre che la musica non era inedita, a prescindere dalle parole di giustificazione.
Il 9 aprile 2010 una caduta accidentale le causa la rottura del femore destro e la ricomposizione delle palle ai fan.
Dal 18 aprile 2015, insieme a Sabrina Ferilli e Francesco Renga, è giurata fissa nella quattordicesima edizione di ‘Amici di Maria De Filippi’, A testimonianza della decadenza.
Con il suo ritorno in tv nella primavera del 2015 l'artista annuncia di essere al lavoro per la realizzazione di ben due album, considerata l’enorme quantità di figure di merda.
Il 4 maggio 2018 viene pubblicato il singolo realizzato con i Boomdabash intitolato ‘Non ti dico no’, perché l’importante è partecipare.
A dicembre 2023, firma il testo del brano ‘Rosso’, interpretato dal piccolo Michael, in gara al 66° Zecchino d'oro, prima di spedirlo in forma anonima.

MAHMOOD

Nasce a Milano nel 1992 da madre sarda e padre egiziano, per cui si può escludere con certezza che sia nipote di Mubarak, visto che Ruby è marocchina.
Durante la sua infanzia i genitori si separano, per fondare Azione e Italia Viva.
Il nome d'arte Mahmood è un gioco di parole, che non ce l’ha fatta.
Dall'età di 15 anni, per alcuni anni, ha studiato presso l'Accademia Il Pentagramma, per passare, subito dopo, alla tabellina del due.
Nel 2012 partecipa alla sesta edizione del talent show X Factor , in qualità d’incognita.
Nel 2017 pubblica il singolo ‘Pesos’, cui fa seguito il doppio misto ‘Altezzas’.
La vittoria di Sanremo Giovani permette a Mahmood di partecipare al Festival di Sanremo 2019 con il brano ‘Soldi’, considerata la montagna di monetine che gli avevano lanciato contro.
Il 9 febbraio 2019 risulta vincitore della 69ª edizione del Festival di Sanremo, pur avendo giocato una schedina da soli tre euro al Superenalotto.
Il 22 febbraio 2019 pubblica il suo primo album d'inediti intitolato ‘Gioventù bruciata’, per ricordare tutti i suoi fan che si son dati fuoco.
In quanto vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood viene designato come rappresentante dell'Italia all'Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv, cui riesce a vendere la Fontana di Trevi e un Folletto.
Il 15 giugno 2019 Mahmood è il primo artista italiano ad essere invitato nella trasmissione svedese Sommarkrysset, ad accomodarsi fuori.
Il 16 gennaio 2020 viene pubblicato il nuovo singolo ‘Rapide’, sul sito della Protezione Civile.
Nella primavera 2023, è stato scelto dalla The Walt Disney Company Italia, per sostituire Nonna Papera.
Il 3 novembre 2023 pubblica il singolo ‘Cocktail d'amore’, sui menù del Roxy Bar.

MANINNI


Il vero nome di Maninni è Mininni, perché Minonna ci teneva alla privacy.
Ispirato dai classici del rock italiano e internazionale, Maninni ha seguito Paolo Brosio a Medjugorje.
Coltiva ben presto l’amore per la chitarra, il piano e la batteria, malgrado il padre si ostinasse a portarlo a donne.
Debutta con “Parlami di te” seguito da “Peggio di ieri” e altri epiteti irripetibili.
Già nei primi singoli si può capire il fil rouge della sua musica, ma niente, continuano a farlo cantare.
I brani pubblicati in seguito, “Vestito rosso” e “Vaniglia”, riscuotono un buon successo nei peggiori bar di Caracas.
A dicembre 2022 arriva in finale a Sanremo Giovani: “Chiedo scusa, dove si va per Imperia?”

MR RAIN

Ha iniziato la propria attività musicale nel 2011, a causa di un vortice di bassa pressione.
Nel 2013 ha partecipato alle selezioni della settima edizione di X Factor insieme al rapper Osso e al Cane Pluto.
Il 12 maggio 2015 ha pubblicato il primo album ‘Memories’, perché aveva dimenticato i precedenti.
Il 27 gennaio 2017 esce il singolo ‘I grandi non piangono mai’, però devono fare uno sforzo enorme a sentirlo.
Il 17 maggio 2019 ha pubblicato il singolo ‘La somma’, sul quaderno di matematica.
Nel 2023 ha partecipato per la prima volta in carriera al 73º Festival di Sanremo con il brano ‘Supereroi’, dedicato al pubblico in sala.

FIORELLA MANNOIA

Fiorella Mannoia esordisce nel 1968 nella speranza che il sei politico venga esteso anche alle manifestazioni canore.
Ha calcato 5 volte il palco del festival che fortunatamente si è rifiutato di cedere e per due volte si è aggiudicata il premio della critica nel senso che con lei lo era diventata la situazione a Sanremo.
Nel 1992 vince il telegatto a Vota la voce, anche in considerazione del fatto che in Italia non è abitudine votare col cervello. Detiene il maggior numero di riconoscimenti del club Tenco che, ricordiamolo, è pur sempre un tizio che si è suicidato.
Nel 2005 è stata nominata Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana, onoreficenza il cui significato le è a tutt'oggi ignoto. Nel Benin è stata insignita del titolo di “Cavaliere dell’Ordine del Consiglio Mondiale del Panafricanismo” dopo aver gridato "Montanelli merda". La cantante è stata premiata per aver fatto conoscere in Italia la figura di Thomas Sankara, leader politico che si batteva contro la povertà aprendo l'Ariston come una scatoletta di tonno. Nella sua carriera è anche cimentata con la recitazione interpretando personaggi di fiction, perlopiù quello della cantante.
Ama il prossimo tuo come te stesso. Ma io mi detesto. Roberto Antoni
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 233 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo


Chi c’è in linea

Utenti connessi: Antonio Carano, Google [Bot]



Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC +1 ora