Oggi è 17/8/2018, 12.10

Regole del forum


Volete postare una battuta su questo forum? Siete i benvenuti. MA. Dato che di battute ne arrivano a migliaia, ci raccomandiamo una cosa: AUTOSELEZIONE. NON dovete postare tutto quel che vi viene in mente. La maggior parte delle battute inviate non sono né originali, né divertenti, né acute. Lavorate sulle vostre idee, altrimenti questo forum sarà sempre meno divertente. E soprattutto CLICCATE QUI E LEGGETE LE REGOLE, e tenetele presenti prima di pubblicare qualsiasi cosa.

NOTA: QUA DENTRO SI INVIANO SOLO BATTUTE LEGATE A NOTIZIE VERE. Non aprite discussioni su articoli di opinione (a meno che non si tratti di opinioni così autorevoli da costituire notizia a sé), né tantomeno su fatti inventati. Chi apre una nuova discussione È TENUTO A FORNIRE IL LINK ALLA NOTIZIA: se ciò non fosse possibile (es. parole pronunciate nel corso di trasmissioni tv o radio) indicate chiaramente la fonte, in maniera da poterla verificare.



Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 231 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
Lo Stato Sociale
Dopo quasi dieci anni di carriera partecipano per la prima volta al Festival, visto che il 5 marzo potrebbe essere abolito.
A me Salvini ha detto che faceva quasi ridere. E a te?
a.mazed ha scritto:
MARIO BIONDI - Pelato, occhiali, elegante: in pratica è come sarebbe Giuliano Palma se sapesse cantare. ‘È come Barry White se fosse nato bianco’, giurano i critici che l’hanno visto pisciare.

:D :D

Annalisa
o Nali come la chiamano i suoi fans quando la sentono abbaiare.

Enzo Avitabile e Peppe Servillo
una coppia inedita nel panorama dei sicari, si presentano con "Il coraggio di ogni giorno" che è poi quello che hanno a definirsi anche cantanti.

Giovanni Caccamo
difficile dimenticarlo nei suoi anni d'oro a Mai dire gol, per poi riscoprirlo cantante a Sanremo.
Eterno come il suo brano.

.
Ermal Meta e Fabrizio Moro portano il brano "Non mi avete fatto niente". Al posto della scimmia di Gabbani sul palco si esibiranno degli ibridi: alcuni con la faccia di serpente, altri di maiale.

Ermal Meta e Fabrizio Moro portano il brano "Non mi avete fatto niente".
Per ora.

Max Gazzè -

Nel 96 pubbblica "Contro un'onda del mare", ma il successo arriva con l'album "La favola di Adamo ed Eva", che descrive il punto di partenza di ogni discorso di Scalfari degli ultimi 30 anni.
@7semola
Ron (13 agosto 1953) è uno degli artisti più eclettici d’Italia e da sempre abita nel Pavese, terra ormai abituata alle contaminazioni.
Durante un concorso canoro viene notato da un agente mentre canta 24mila baci – alla fine comunque si è fatto solo una notte di prigione. Nel 1970 con la coetanea Nada debutta a Sanremo, invece di spassarsela all’isola di Wight come tutti.
Nel 1971 incide in italiano una canzone di Cat Stevens, che ha maturato allora la decisione di convertirsi all’Islam. Nello stesso anno scrive Piazza Grande con Lucio Dalla, che quasi quasi stava per tornare etero.
Nel 1976 Ron interrompe la carriera per dedicarsi al cinema – tempo due anni ed è al Festivalbar. Nel 1979 collabora con Dalla e De Gregori, che gli permettono di esibirsi durante i loro concerti, purché non esca dal camerino.
Negli anni ottanta fa tante belle cose, così da farsi perdonare la produzione del primo album di Biagio Antonacci. Nel 1989 scrive la colonna sonora di un film erotico: finalmente la gente viene ad ascoltarlo.
Nel 1990 scrive Attenti al lupo e Dalla vende un milione di copie, perché funziona così.
Nel 1996 Ron e Tosca vincono il festival con Vorrei incontrarti tra cent’anni, mentre nel 1999 scrive un album in una baita di Livigno, ché tanto ha novantasette anni per scendere a valle.
Nel 2002 è in tour con Fiorella Mannoia, Pino Daniele e Francesco De Gregori, perché nei manifesti un nome più lungo non ci stava.
Nel 2009 collabora a Q.P.G.A. di Baglioni – del resto chi non ha collaborato a Q.P.G.A. di Baglioni? Nel 2011 Ron è tra i tutor di Star Academy, ma il programma viene cancellato perché tra i tutor c’è Ron. Nel 2017 partecipa al Festival, ma viene eliminato in semifinale, creata apposta.
Ron ha duettato con Jackson Browne – ieri mattina, vagando su youtube.
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
:D :D
molte carucce, certo, duole
dover leggere di tali eventi ancora - tu-cùr- ma vabbe' ...i carrozzoni han le loro esiggènzje... tanto disaggjo, disadattatj, tanti disperati... &mmica li si po' molla' così...
nella loro ...bbròda... poj sennò chissà li danni che vann@ffa' ...
è 1pòccòme ...pe' di' , mo, no? la legalizzazione de la drogha... e nnjn sepoffa' nno?
aumenterebbero i sequestri le rapine ...etcetc eh! mejo lassalli lì, nel loro recinto...
tanto er monn'è grande...
vale più un silenzio di mille parole ...
che uno di duemila
v=RCUYgl7QLCk
warning:sragionamenti sfigosoffici
"Fidati, andrà tutto bene> http://makeagif.com/media/2-20-2012/gMA7YH.gif
&bafanqù
Il mago di Floz ha scritto:
Ron ha duettato con Jackson Browne – ieri mattina, vagando su youtube.


Ha duettato con Jackson Browne. O forse ho lasciato aperte due tab di Youtube.

Diodato e Roy Paci
Roy Paci è un trombettista di fama internazionale, da non confondersi con Silvio Berlusconi, e riunisce nel proprio stile jazz, rocksteady, ska, soul, funk e la lista di Emma Bonino.
È coinvolto nella campagna di Amnesty International contro la violenza sulle donne, per la quale ha dovuto cambiare strumento, e grazie al suo sostegno sono stati costruiti 4 pozzi in Africa, dove potersi buttare dopo l'ascolto. In carriera ha partecipato a oltre 400 progetti, tanto che sua madre per comodità lo chiama Feat.
Diodato nasce ad Aosta ma cresce a Taranto, come ogni cancro che si rispetti, ed è stato ospite fisso a Che tempo che fa ma senza manifestare la propria simpatia per il M5S. È fidanzato con Levante ed è pertanto uno dei venti milioni di italiani ad averle visto le tette.

Renzo Rubino, all'anagrafe Oronzo Rubino è un cantautore italiano che di mestiere fa l’epiteto grillino.
All'età di 19 anni forma i KTM, dove fa il rumore di una moto con la bocca.

Nel 2008 idea lo spettacolo Pianafrasando, nel 2010 esce il suo disco Farfavole, nel 2012 consulta un logopedista.

Il 3 marzo 2017 esce il suo nuovo singolo intitolato La La La. Il 31 marzo 2017 esce l’album intitolato Il gelato dopo il mare. Quest’anno partecipa a Sanremo perché lo Zecchino D’Oro preferiva un cantante più maturo.

Lo Stato Sociale è un gruppo formato a Bologna da tre DJ di Radiocittà Fujiko, emittente che ne conta uno solo. Nel 2011 il gruppo sale a cinque elementi, così almeno da poter partecipare al torneo condominiale di calcetto.
Nel 2012 esce Turisti della democrazia, album nel quale il gruppo descrive un’utopica XVII legislatura, prendendoci peraltro in pieno. Segue un tour di duecento concerti in Italia e in Europa grazie a un abbonamento scontato trovato su groupon. Nello stesso anno vincono la seconda edizione del Premio Buscaglione, inventato dallo zio di uno di loro.
Nell’aprile del 2014 un loro singolo è il più venduto su iTunes, grazie anche al lancio di Pippo Civati, a cui hanno chiesto di promuovere tutte le altre uscite del mese.
Nel giugno del 2014 esce L’Italia peggiore - e Renzi si è insediato da pochi settimane.
Nel 2016 Rizzoli pubblica il primo libro della band, che se non ha altro ha il vantaggio di non avere l’audio.
Nel 2017 esce l’album Amore, lavoro e altri miti da sfatare, poi copiato dalla Lega per il suo programma elettorale.
Lo Stato Sociale partecipa a Sanremo con Una vita in vacanza. Del resto la XVII legislatura è stata appena sciolta.
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
https://www.leggo.it/spettacoli/sanremo ... 87501.html

Ieri ho scoperto di avere qualcosa in comune con Piero Angela. Una mia trisavola si chiamava Angela.

Ornella Vanoni

Nasce a Milano figlia di un industriale farmaceutico studia dalle Orsoline poi frequenta diversi collegi in Svizzera Francia e Inghilterra con il desiderio di diventare estetista, ma purtroppo non incontro’ mai nessuno che le desse dei soldi per comperare un laser antidepilazione.
Giunge alla notorietà come cantante della mala esibendosi ad Arcore.Nel 1966 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Orietta Berti, il PD ha quindi fatto un esposto anche contro di lei.Ricordiamo titoli di suoi brani come tu si na cosa grande io ti darò di più e infine tristezza quando scopre che era solo ovatta nelle mutande.E’ considerata l’artista italiana più longeva, costantemente in attività dal 1956, il suo omologo maschile è Giorgio Napolitano.A Sanremo 2018 con il brano Imparare ad amarsi storia di un uomo che passa la vita su youporn.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Michelle Gwynplaine Hunziker

Esordisce mostrando il culo perché era un'epoca in cui per far carriera non dovevi dare i denti.

Nel 1996 affianca Paolo Bonolis nella conduzione del programma I cervelloni, ma solo perché quell’anno Martufello era impegnato con Beato fra le donne e pare che Pippo Franco dovesse presentare I Bellissimi di Rete4.

Nell'estate 1997 conduce la trasmissione Paperissima Sprint e da allora non smette di ridere, anche perché i filmati sono gli stessi.

Nel 1998 si sposa con Eros Ramazzotti, conosciuto in discoteca. Poi uno dice la droga.

Dal 1999 al 2001 presenta Nonsolomoda, Donna sotto le stelle, Tacchi a spillo, ma fa anche cose impegnate come la protagonista di Alex l'ariete.

Dal 2007, dato che gli zigomi della nonsolofregna Ferilli non entrano più nell'inquadratura, le si apre la strada dei cinepanettoni.

Con l'avvocato e parlamentare Giulia Bongiorno ha fondato una ONLUS per assistere le donne vittime di discriminazioni, violenze o abusi, come le nipoti di Mubarak.

Recentemente ha dichiarato di aver fatto parte di una setta votata a uccidere Batman.

Fabrizio Moro

Gira l'Italia a bordo di una Renault 4 rossa, illudendo i suoi fan. Canterà sempre in un apposito spazio del festival, detto "memento moro". Ha vissuto il suo momento di massima celebrità durante un'aggressione a Vicenza da parte di Beppe Bigazzi, che voleva cucinargli i capelli. Ogni anno per il festival cambia parrucchiere, perché quello dell'anno precedente si è suicidato
"E le dure querce grondavano di miele rugiadoso" (Virgilio).
https://mobile.twitter.com/ibico75
ibico ha scritto:
Fabrizio Moro

Gira l'Italia a bordo di una Renault 4 rossa, illudendo i suoi fan. Canterà sempre in un apposito spazio del festival, detto "memento moro". Ha vissuto il suo momento di massima celebrità durante un'aggressione a Vicenza da parte di Beppe Bigazzi, che voleva cucinargli i capelli. Ogni anno per il festival cambia parrucchiere, perché quello dell'anno precedente si è suicidato

In scia...
A Sanremo Fabrizio Moro. Con una frezza bianca.

Annalisa Scarrone

Nota come Annalisa, e talvolta come Nali ( ha più nomi di Provenzano ), ha partecipato ad Amici, essendo laureata l’hanno subito assunta per pulire le strade di Roma.
Nel 2013 inizia il non so ballare tour e il pubblico le gridava pure!.
Ha già partecipato al Festival di Sanremo nel 2013 2015 e 2016 quindi soffro di Alzheimer.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Bungaro

Partecipa a Sanremo per far sapere ai suoi che sta bene così la Farnesina smette di cercarlo.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Decibel
Gruppo musicale punk rock e new wave per Battiato può bastare così.
Fondato da Enrico Ruggeri &altri che per contrasti insormontabili nel 1980 decide di scindersi Ruggeri segue Crippa gli altri restano alla Spaghetti records , perché è tutto un magna magna.
Dopo due anni di controversie legali , e aver fatto dimettere uno del gruppo davanti al notaio si scindono ancora per diventare il gruppo preferito della sinistra italiana.
A Sanremo purtroppo cantano.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Diodato

Nasce ad Aosta, ma in seguito si trasferisce a Taranto ( perché lì c’è l’aria buona), adottato da Roma i suoi primi lavori sono a Stoccolma, canta il brano Libiri , in realtà il titolo è Liberi storpiato dai produttori svedesi per l’etichetta se sbaglio mi corigerete .Torna in Italia e nel 2014 partecipa al Festival nelle nuove proposte e arriva secondo dietro Rocco Hunt che è sempre meglio che piazzarsi davanti a Rocco Siffredi.Verra’ chiamato poi da Fabio Fazio come ospite di Che tempo che fa per chiudere le puntate in collegamento dai musei, in uno di questi rimane chiuso e non se ne avranno più notizie fino alla riforma di Franceschini.
Al Festival canta Adesso è un uomo perspicace.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
rocco gazzaneo ha scritto:
Luca Barbarossa a Sanremo con "Passame er sale“. E duetto con Farchioni con "Mi passi l'olio?"


:D
Oppure duetto con "Sta là".

I Decibel a Sanremo con "Lettera dal Duca". David Bowie li ha querelati.

Noemi
A soli 19 mesi è protagonista di uno spot di pannolini, ma non ancora in qualità di causa.
Nel 2009 partecipa a X Factor nella squadra di Morgan (non la narcotici, l'altra) e pur non vincendo risulta la concorrente di maggior successo: proprio come accadrà per tutti i candidati alle prossime elezioni. Si è laureata col massimo dei voti con una tesi su Roger Rabbit, che ha fatto uscire gli occhi al suo relatore.
Alcuni hanno accostato la vocalità di Noemi a quella di Anastacia e la stessa Anastacia si è detta pronta a tutelarsi in ogni sede, altri hanno detto che canta come se avesse un'orchestra in gola: cosa che è vera ma in un altro senso. Il suo modo di cantare è stato studiato da numerosi psicologi, che sono riusciti ad individuare un sacco di complessi.
È considerata l'erede di Fiorella Mannoia: forse è meglio che si trovi qualcuno che le gestisca il profilo Facebook.
A Sanremo canta "Non smettere mai di cercarmi": vai amico stalker, facciamo tutti il tifo per te!

Max Gazzè al festival con "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno": una storia antica di uno scoglio sul Gargano che ogni cent'anni si anima e diventa un uomo cui le sirene restituiscono per una notte la donna che ama. Roba da Tremiti.

rocco gazzaneo ha scritto:
Max Gazzè al festival con "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno": una storia antica di uno scoglio sul Gargano che ogni cent'anni si anima e diventa un uomo cui le sirene restituiscono per una notte la donna che ama. Roba da Tremiti.


Insomma, un inno alle cozze.

Data la sonnolenza indotta da alcune bio su Wikipedia (vedi quella di Baglioni), consiglio Rockol come alternativa. Raccoglie anche alcune nequizie omesse come il Nostro preso a bottigliate assieme a Sting.

Max Gazzè a Sanremo con una canzone che parla di sirene. Un altro che vota i Cinque Stelle.

Max Gazzé con una canzone che parla di Sirene. La prima canzone che invece di fare nanana fa nino ninò.

FOTO PROFILO
Ermal Meta+ Fabrizio Moro

Immagine

Luca Barbarossa
E' il capocannoniere della Nazionale Cantanti con 221 gol: più che da Baglioni adesso, forse doveva essere convocato da Ventura qualche tempo fa.

Lo Stato Sociale
Gruppo elettropop che partecipa per la prima volta a Sanremo, a giudicare dal nome, con i tempi che corrono, è prevedibile che siano destinati all'eliminazione.
Il loro brano si chiama "Una vita in vacanza" ed è dedicato a Gianluca Vacchi.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
Dopo aver sciolto i Pooh, tornano insieme per cantare a Sanremo. Tanto ormai Renzi ci ha già abituati a tutto.
- "Se Gesù suonasse alla sua porta, e lei se lo trovasse davanti... lo riconoscerebbe?"
- "Eh sì che lo riconoscerei."
- "E come fa ad esserne sicuro?"
- "Perchè il mio campanello è rotto da due anni!"

Baglioni è un cantautore e conduttore, caso unico tra i materiali plastici.

Annalisa Scarrone, già Annalisa, o NALI per gli amici, o ANAL per fidanzati finto dislessici.
Si avvicina alla musica grazie a una collezione di dischi messa insieme dai genitori. Ma se vale questa come scusa allora il figlio di Alessandro Volta sarebbe rimasto fulminato.
È laureata in Fisica, ha studiato canto e diversi strumenti musicali. Ma ora basta giocare, eh.
Nel 2015 pubblica “Splende”, album che contiene due Canzoni di Kekko dei Modà o, in alternativa, olio di palma e tracce di frutta a guscio.
A fine 2017 la cantautrice ligure viene selezionata tra i big di Sanremo con la motivazione "tanto stai a due passi".

Forse non tutti sanno che: Nonostante il cognome, Annalisa Scarrone non apre i concerti dei Pooh.

Ornella Vanoni
Alla fine degli anni cinquanta fa Brecht a teatro: ma solo perché aveva mangiato pesante.
Diviene una delle più celebri interpreti delle canzoni della mala, spacciate per popolari e invece scritte da grandi autori dell’epoca Insomma, il contrario di oggi.
Genera così curiosità: non si capisce bene se provenga dalla mala, se sia la compagna di briganti. I più scafati fanno notare la somiglianza con Napo Orso Capo.
Si lega sentimentalmente Gino Paoli che le offre uno dei suoi cavalli di battaglia: la SIAE.
Nel suo repertorio trovano inoltre posto Domenico Modugno, Burt Bacharach, Charles Aznavour e Gilbert Becaud. Ah, no, scusate, quello è il suo armadio.
(Se ne deduce che senza fine fosse dedicata alla lista di amanti)
La Vanoni partecipa alla trasmissione televisiva "Canzonissima", a svariate competizioni musicali, recita in teatro e tenta la commedia musicale.
Nel 1968 e 1969 realizza due dischi particolarmente importanti, intitolati "Ai miei amici cantautori", dove canta Paoli, Tenco, la canzone napoletana, la canzone francese. Ma fa anche cose simpatiche.

Luca Barbarossa
Dopo "Portami a ballare", il cantautore romano si presenta a Sanremo con "Passame er sale".
Praticamente non gli va di fare un cazzo.

The Kolors
La band napoletana capitanata dal simpatico Antonio Stash Fiordispino, dopo aver raccolto i favori del pubblico 12enne, tenta la carta Sanremo, dove con il brano Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón, che per semplicità si chiamerà "Frida", cercherà di risvegliare dal sonno il reparto geriatrico dell'Ariston.
Stash ha dichiarato "Con questo brano vogliamo rendere omaggio al primo viaggio di un cane sulla luna".

Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico
Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico si presentano con il brano "Imparare ad amarsi".
Per cominciare, hanno prenotato una tripla.

Max Gazzè
Cresce a Bruxelles a causa del lavoro del padre - cosa che non succederà mai al figlio di Salvini -, in Belgio si radicalizza ma con la sua paghetta non può permettersi il noleggio di un tir: ripiega su un basso elettrico e le conseguenze saranno ancora più devastanti.
Si fa scrivere i testi da suo fratello, dopo che i suoi genitori non hanno voluto adottare Mogol: lui per ripicca gli mette un sacco di parole con la esse.
Ha aperto i concerti di Franco Battiato, in coppia con il Dalai Lama, ed è stato protagonista di un tour che ha riempito i palazzetti di tutta Italia, ma non dimentichiamoci che anche i terremoti lo fanno.
È padre di 4 figli (questo dovrebbe tenerlo lontano dal Parlamento): una di loro è una promessa dell'atletica, ma a noi basta che non segua le orme del padre.
Artista scanzonato, è comunque riuscito a rimediarne una in autogrill e si presenta così al Festival con "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno" (sottotitolo: Con scappellamento a destra), ispirata alla storia di un pescatore pugliese che incorre in una terribile sciagura: candidarsi alle primarie del Pd.

Peppe Servillo
Partecipa al festival perché vuole il potere di farlo fallire.

rocco gazzaneo ha scritto:
Max Gazzè a Sanremo con una canzone che parla di sirene. Un altro che vota i Cinque Stelle.

na chedè, 'a solita vecchja barza ghei?
mappèrò orchestrata , co l'effettonispecjalonj...
vale più un silenzio di mille parole ...
che uno di duemila
v=RCUYgl7QLCk
warning:sragionamenti sfigosoffici
"Fidati, andrà tutto bene> http://makeagif.com/media/2-20-2012/gMA7YH.gif
&bafanqù
luce so fusa ha scritto:
Ornella Vanoni

Nasce a Milano figlia di un industriale farmaceutico studia dalle Orsoline poi frequenta diversi collegi in Svizzera Francia e Inghilterra con il desiderio di diventare estetista, ma purtroppo non incontro’ mai nessuno che le desse dei soldi per comperare un laser antidepilazione.
Giunge alla notorietà come cantante della mala esibendosi ad Arcore.Nel 1966 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Orietta Berti, il PD ha quindi fatto un esposto anche contro di lei.Ricordiamo titoli di suoi brani come tu si na cosa grande io ti darò di più e infine tristezza quando scopre che era solo ovatta nelle mutande.E’ considerata l’artista italiana più longeva, costantemente in attività dal 1956, il suo omologo maschile è Giorgio Napolitano.A Sanremo 2018 con il brano Imparare ad amarsi storia di un uomo che passa la vita su youporn.

:rotfl: :rotfl: :love:



"quel periodo dell'anno"

er pestipall sta all'anno solare come er ciclo al mese...
vale più un silenzio di mille parole ...
che uno di duemila
v=RCUYgl7QLCk
warning:sragionamenti sfigosoffici
"Fidati, andrà tutto bene> http://makeagif.com/media/2-20-2012/gMA7YH.gif
&bafanqù
Riccardo Fogli è un’installazione artistica per autogrill.
Debutta come bassista in un gruppo di Piombino, lavorando nel frattempo come gommista. Le sue qualità nel darsi delle arie vengono notate dai Pooh che gli propongono di entrare in sostituzione di Faggioli (che pure lui, ad arie…). Come infatti mostrano anche Facchinetti e Canzian,nessuno si prende la responsabilità di aver fondato i Pooh, ma dicono tutti di entrare al posto di qualcun altro. Insomma, è sempre colpa del complesso precedente.
Uscito dai Pooh anche per i suggerimenti di Patty Pravo che chissà che cazzo gli aveva detto ("mi passi il putipù"?), ottiene un successo molto limitato, proprio mentre i Pooh sono protagonisti addirittura di una tournée in America. Cosa non si fa per distogliere l’attenzione dalla disfatta nel Vietnam.
Partecipa nel 1974, al "Festival di Sanremo" con la canzone "Complici", che passa inosservata. L’avesse chiamata “Prescrizioni”…
Nel 1981 viene pubblicato "Campione", da cui è estratto il singolo "Malinconia", vincitore del Disco di Platino, del Telegatto, della Vela d'Oro, del Pierrot di peltro e di altri soprammobili di dubbio gusto.
Nel 1991 torna a Sanremo con "Io ti prego di ascoltare", brano inserito nell'album “La priorità acquisita”.
Dopo alcuni lavori di scarsa presa sul pubblico partecipa nel 2004 al reality “Music Farm”, che invece…
Nel 2005 pubblica un album in cui la maggior parte dei pezzi è scritta da Gatto Panceri. Il titolo, manco a dirlo, è "Ci saranno giorni migliori".
Nel 2013 partecipa a Tale e Quale che, a dispetto del nome, non consiste nel rendere le canzoni irriconoscibili tra loro.

Max Gazzè
Romano, ma di origini siciliane, ha vissuto a Bruxelles ma si esibisce nel sud della Francia. Praticamente è Tin Tin ma con un dirty sanchez.
Per cinque anni è coautore dei 4 Play, una formazione inglese di Northern soul dalle escursioni pionieristiche nell'acid jazz. Ora ripetete quello che ho detto.
Collabora con artisti come Frankie HI-NRG MC, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Con quest'ultimo in particolare Max si dedica a lunghe collaborazioni. Pompa.
A Sanremo 2018 porterà La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, perché i diritti di Fantaghirò ki aveva già presi la Netflix.

Riccardo Fogli. Nei Pooh come Facchinetti. Ma era così scarso che passò ai facchini.

I Decibel a Sanremo con Lettera dal Duca.

E' il testamento scarno , senza orpelli,
lasciato da Ruggeri , il Duca-Pelli..

Decibel
Prendono il nome dall'unità di misura del rumore.
Sciolti dopo che Ruggeri s'è convinto di essersi legato a delle zavorre, tornano insieme dopo che Ruggeri è arrivato a condurre "Mistero" e canticchiare il jingle dei salumi Negroni pur di scampare agli usurai.
A Sanremo presentano "lettera dal Duca": seguito ideale di "Contessa", ne racconta le performance amatorie ai tempi in cui YouPorn era ancora analogico.

Camillo Ferdinando Facchinetti (Bergamo, 1º maggio 1944) all’età di quattro anni comincia a suonare un'armonica a bocca a orecchio, cosa francamente difficilissima. A otto anni studia la fisarmonica, a dieci il pianoforte, a undici inizia a comporre e negli anni immediatamente successivi entra a far parte di numerosi complessi – quando non è lui stesso a farseli.
Gira l’Italia con Pierfilippi e Les Copains, gruppo in cui può permettersi di chiamarsi Camillo Ferdinando; ma poi nel 1966 incontra i Pooh, accetta di unirsi a loro e dall’unione nasce DJ Francesco.
Assume il nome d’arte di Roby, perché Camillo Ferdinando non sembra molto un nome da orsetto.
Scrive il primo brano non cover dei Pooh, Brennero ’66, che parla dei chilometri di coda per andare a sciare; ma la Rai lo censura e impone il cambiamento del nome. Pooh, intendo.
In coppia con Negrini, Roby Facchinetti scrive i maggiori successi della band, anche se fa fatica a ritagliarsi spazio come interprete perché nessuno degli altri capisce cosa voglia dire PUERFAVUOOORE-E-E.
Nel 1990 i Pooh vincono il Festival con Uomini soli, che si tiene a San Faustino.
Nel 2007 partecipa a Sanremo col figlio Francesco, ma vengono stroncati dalla critica musicale – che durante il festival conta circa sessanta milioni di professionisti.
Nel 2017 pubblica un album con Riccardo Fogli e partecipa con lui a Sanremo: chiunque, purché non Francesco Facchinetti.
Facchinetti è nel consiglio d’amministrazione della SIAE. Ricordatevelo, quando al Karaoke cantate Tanta voglia di lei.

Riccardo Fogli (Pontedera, 21 ottobre 1947) esordisce in un complesso di Piombino, gli smilzi. Il suo nome d’arte è Tony Rio, visto che Tony Montana era già occupato e Tony Findus sembra poco virile. A Piombino Fogli fa il gommista, mentre gli altri membri del gruppo lavorano nelle acciaierie – il solito fortunello. Nel 1966 gli smilzi arrivano secondi alla Festa degli sconosciuti di Ariccia, dietro a dei tizi, e ottengono un ingaggio dal Piper di Milano, dove Fogli incontra i Pooh e insomma, il gruppo di Piombino va a fondo. I Pooh devono peraltro finire di pagare il furgone degli smilzi, ma intanto hanno un cantante carismatico che ruba la scena agli altri; al che il produttore affida Tanta voglia di lei a Dodi Battaglia e niente, Fogli decide che ha tanta voglia di Patty Pravo e saluta tutti.
Mentre gli ex compagni mietono successi (a differenza del Pd di oggi), Fogli arranca, ignorato dalla critica, dal pubblico e anche da Patty Pravo. Ottiene un discreto successo nel 1976, poi negli anni successivi cerca di proporsi come cantante raffinato, magari datato, ma rassicurante negli anni del punk e della ribellione – e infatti quelli sono noti come gli anni del punk e della ribellione.
Nel 1981 Riccardo Fogli vince La Vela d'Oro, il Telegatto e il Disco di Platino – ma tenete presente che l’anno precedente a uno scandalo scommesse succedono sempre cose imprevedibili.
Nel 1982 Fogli vince Sanremo con Storie di tutti i giorni, titolo riferito alle polemiche che ne sono seguite; l’anno seguente partecipa all’Eurofestival con Per Lucia, brano che vuole essere una lettera per una ragazza che vive a Berlino Est – ma a lei piace Schubert e quindi ciccia.
Negli anni Novanta la critica continua a parlare “un artista raffinato e fuori dagli schemi della musica attuale” – che è un modo gentile per dire che non se lo caga quasi nessuno.
Nel 2004 vince la prima edizione di Music Farm e come premio può produrre un CD. Per dire le condizioni della musica italiana.
Nel 2015 i Pooh lo vogliono con loro per il tour di addio, ancora riconoscenti per quella scelta del 1973.
Nel 2017 pubblica un album con Roby Facchinetti e partecipa con lui a Sanremo: evidentemente in passato deve avergli fatto un favore davvero molto grande.
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
Mario Biondi
Se vi state chiedendo cosa renda la sua voce così profonda sappiate che ha otto figli.

Ermal Meta
È la dimostrazione che un albanese può essere fastidioso anche da sobrio.
ex italiano
Alla cieca, chiedo scusa

Annalisa
Chiunque sia, quest'anno parteciperà a Sanremo.

Enzo Avitabile e Peppe Servillo
"Duetto esotico, non c'è che dire. Ma io continuerò a ripetere che il Festival della canzone italiana, tale deve essere. Altrimenti lo dovete chiamare il Festival della canzone internazionale". (Salvini).

Luca Barbarossa
Anche ai pirati non piacciono le cose insipide.

Mario Biondi
Il nome d'arte l'aveva già scelto, quando ormai era troppo tardi.

Giovanni Caccamo
Figlio d'arte, raccomandato.

Red Canzian
La canzone tratterà della sua piantagione di oppio ai tempi dei Pooh.

Decibel
Il fastidio della loro musica è proporzionato al volume con il quale la ascolti.

Diodato e Roy Paci
E' il duetto anticlericale di questa edizione del festival. Nella prima serata su Rai 1 si giocheranno tutto. Anche la gloria eterna.

Elio e le Storie Tese
Arriveranno al Festival un po' sottotono, stanchi per via del loro ultimo concerto, che dura ormai dal 19 dicembre. Non sarà facile per loro questa volta.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
Speravate che i Pooh avessero lasciato, eh?! E invece raddoppiano.

Max Gazzè
Però è simpatico.

The Kolors
Nonostante la violenta battaglia legale (in corso tra Benetton e Missoni) per aggiudicarsi i loro diritti d'immagine, fortunatamente parteciperanno comunque al festival. Sponsorizzati dall'onorevole Fontana.

Ermal Meta e Fabrizio Moro
Alla notizia di questo duetto, mio nonno ha finalmente deciso di fare il grande passo. Domani lo accompagnerò all'Amplifon.

Noemi
Ormai è un po' che la si vede in giro, forse è arrivato il momento di chiedersi anche chi l'abbia invitata.

Ron
Se -come si sospetta- si strapperà il parrucchino e gli darà fuoco sul palco, avrà il mio televoto.

Renzo Rubino
Dai diamanti non nasce niente. Figuriamoci da lui.

Lo Stato Sociale
Annullato. Per il rimborso dei biglietti, fare domanda entro il 4 marzo.

Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico
Dopo la performance dei due marionettisti con la Vanoni, uno dei due minaccerà di gettarsi di sotto.

Le Vibrazioni
Ingaggiati dal capocantiere per preventivare le spese di ristrutturazione dell'Ariston, a fine lavoro verranno pagati in mattoni.

Nina Zilli
Potrebbe anche fare bella figura; se lasciasse parlare solo Bisio, Matano e la Littizzetto.

* * *

Claudio Baglioni
La sua presenza ricorderà quella di Carlo Conti, grazie alla lunga tournè fatta con Gianni Morandi.

Michelle Hunziker
Questa volta ci stupirà, seria e austera come nella sua famosa pubblicità di intimo.

Pierfrancesco Favino
Dopo la reclame del sugo, finalmente potrà coronare il suo sogno. A Masterchef.

Pierfrancesco Favino è, assieme a Beppe Fiorello, il più grande attore italiano morente.

Alterna ruoli da poro cristo come quelli del partigiano di Sant'Anna di Stazzema a quelli del poro stronzo come il sergente Rizzo in El Alamein. Trova il suo taglio artistico nelle parti del Libanese in Romanzo Criminale e in Cobra di ACAB, tanto che anche il suo pizzetto da carabiniere ha intrapreso una carriera tutta sua. Interpretando anche un camionista che guida mentre si complimenta al cellulare con la figlia circa un sugo industriale, Favino sarebbe il riferimento culturale di Salvini se solo Salvini non fosse scappato davanti la proiezione del treno in stazione, per paura più del controllore che del treno stesso. Immaginiamo quindi che sia a Sanremo per consacrarsi testimone del peggior conservatorismo che si tinge di simpatia, di colore, di paillette. In una parola, Platinette.

Forse non tutti sanno che: Dalla sua vita è tratta la biografia "Il libro tiburtino dei morti".

AGGIORNAMENTO: ho messo nel primo post un po' di dettagli sulle canzoni :)

DECIBEL
Attraverso la loro canzone i Decibel ridanno la voce a David Bowie. Che dal piano di sopra protesta per il rumore.

MAX GAZZE'
Canta una storia d'amore che appartiene al folklore pugliese, ambientata ad Avetrana.

KOLORS
Cantano per la prima volta in italiano, ma solo perché dovevano rimediare a un'insufficienza. Il brano si intitola "Frida" e racconta il difficile rapporto di un cantante con le sue sopracciglia.

ERMAL META E FABRIZIO MORO
Portano un pezzo schierato apertamente contro il terrorismo, anche se dopo averlo ascoltato molti hanno parteggiato per il terrorismo.

RON
Porta a Sanremo un inedito di Lucio Dalla, ritrovato in un paio di vecchi pantaloni.

RENZO RUBINO
Presenta un brano dalle sonorità ricercate ma promette di riuscire a trovarle prima della serata finale.

LO STATO SOCIALE
Il brano punta il dito sugli aspetti più controversi del mondo del lavoro: il fatto che loro ne abbiano uno.

VANONI
Ornella Vanoni si presenta a Sanremo con Bungaro e Pacifico senza sapere chi è l'uno e chi è l'altro.

VIBRAZIONI
Il loro pezzo racconta la storia di un uomo che chiede di essere perdonato per aver fondato le Vibrazioni.

Più leggo "di Passame er sale" di Barbarossa e più mi viene in mente "Elvira" di Paolo Masotti :rotfl:

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 231 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo


Chi c’è in linea

Utenti connessi: forzafere, Google [Bot], Mircontento, murcielago, p.akita, rocco gazzaneo, Serpicone



Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC +1 ora