Oggi è 23/9/2018, 0.21

Regole del forum


Volete postare una battuta su questo forum? Siete i benvenuti. MA. Dato che di battute ne arrivano a migliaia, ci raccomandiamo una cosa: AUTOSELEZIONE. NON dovete postare tutto quel che vi viene in mente. La maggior parte delle battute inviate non sono né originali, né divertenti, né acute. Lavorate sulle vostre idee, altrimenti questo forum sarà sempre meno divertente. E soprattutto CLICCATE QUI E LEGGETE LE REGOLE, e tenetele presenti prima di pubblicare qualsiasi cosa.

NOTA: QUA DENTRO SI INVIANO SOLO BATTUTE LEGATE A NOTIZIE VERE. Non aprite discussioni su articoli di opinione (a meno che non si tratti di opinioni così autorevoli da costituire notizia a sé), né tantomeno su fatti inventati. Chi apre una nuova discussione È TENUTO A FORNIRE IL LINK ALLA NOTIZIA: se ciò non fosse possibile (es. parole pronunciate nel corso di trasmissioni tv o radio) indicate chiaramente la fonte, in maniera da poterla verificare.



Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 231 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
Fabrizio Moro porta un pezzo contro il terrorismo accompagnato da Ermal Meta. Nella speranza che questo basti a risparmiargli una candidatura con la Lega.
A me Salvini ha detto che faceva quasi ridere. E a te?
Annalisa
fa leva su un arrangiamento molto attuale, quello in tempi di crisi.

Enzo Avitabile e Peppe Servillo
Presentano sonorità arabeggianti. Io vi ho avvisati. (Entreranno gridando Allah ntrasatta).

Luca Barbarossa
"Passame er sale" parla di una storia sentimentale ispirata agli stornelli tradizionali, dove le osterie sono numerate e gli organi sessuali sciapi.

Max Gazzé
Canta una storia d'amore che appartiene al folklore pugliese. Insomma, è Van De Sfroos.

Mario Biondi
Sembra rifarsi allo stile di Sinatra, che sarebbe andato a Sanremo solo perché c'era un casinò da svaligiare.

Caccamo
Canta della possibilità di un'amore che duri per sempre, duetterà con Arisa, finirà come Masini.

Renzo Rubino
Presenta un brano tra i più ricercati. Provato con una taglia?

Ornella Vanoni
Si presenta a Sanremo con Bungaro e Pacifico, nati dagli avanzi delle operazioni di chirurgia estetica.

Decibel
Daranno voce a un compianto artista: Tenco che si ammazza perché vive in un mondo in cui Orietta Berti vota.


Ultima modifica di Ordinary madness il 24/1/2018, 10.30, modificato 2 volte in totale.
Annalisa presenta un brano che fa leva sulla voce. Quando è l’unica che non ne avrebbe bisogno.

Diodato e Roy Paci presentano una canzone che invita a vivere il presente e a riscoprire la bellezza del mondo, offuscata dalla tecnologia. Purtroppo non è un episodio di Black mirror.

Ermal Meta e Fabrizio Moro presentano un brano folk che vuole reagire al terrorismo. I due si esibiranno a Roma all’imbocco di via Condotti.

Giovanni Caccamo è in gara con un tipico brano sanremese che si intitola Eterno – che poi è il motivo per cui è tipico sanremese.

Ornella Vanoni duetterà con Alessandro Preziosi. “Lucrezia??”

The Kolors si esibiscono per la prima volta in italiano. Quindi perdonare loro le inevitabili difficoltà.
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
Lo stato sociale
Gruppo musicale fondato da tre dj di una radio libera bolognese (almeno finché la Finanza non farà dei controlli): ecco a cosa può portare il Jobs Act.
Debuttano con l'etichetta Garrincha Dischi, ma purtroppo non si tratta di una finta. Nel 2011 pubblicano l'ep "Amore ai tempi dell'Ikea", l'anno successivo le istruzioni per montarlo. Il loro primo vero album si chiama "Turisti della democrazia", liberamente ispirato alla vita di Alessandro Di Battista.
Nel 2014 un loro singolo ottiene grande successo su iTunes dopo l'endorsement di Pippo Civati: è il punto più alto della carriera di entrambi.
Dopo anni trascorsi a navigare nell'indie, con una botta di culo hanno trovato l'America: un lungo tour in tutta Italia li ha portati a raggiungere il forum di Assago, anche se bastava prendere la verde.
Hanno recentemente pubblicato il loro primo romanzo: facciamo che aspetto il film.

ll duetto Diodato e Roy Paci ha catturato l'attenzione dei critici che credono di vedere nei due nomi l'anagramma di una bestemmia.

I Decibel presentano "Lettera dal Duca" un omaggio a Bowie, è una denuncia da parte dell'avvocato di quest'ultimo.

Ornella Vanoni si presenta con Bungaro e Pacifico, servono per tenera in piedi sul palco.

Per la prima volta a Sanremo oltre i fiori anche un tronco umano: Ron.

Ermal Meta
Nasce con un nome normale ma il padre trova all'anagrafe un impiegato dislessico.

Ermal Meta e Fabrizio Moro presentano un brano folk che vuole reagire al terrorismo. Canteranno sdraiti per terra con le mani dietro la nuca.
https://twitter.com/paniruro
Max Gazzé
Canta una storia d'amore che appartiene al folklore pugliese. Quella con l'olio per fritture.
A me Salvini ha detto che faceva quasi ridere. E a te?
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli presentano un brano che vuole essere una lettera a un amico che ha perso la voglia di vivere. Coraggio, Paolo Bitta.

Red Canzian presenta un brano ritmato. Spero che Sanremo sia pronta per questa svolta.

Ron porta in gara un brano scritto da Lucio Dalla. Ha solo dovuto aggiungerci qualche parola di senso compiuto.

Max Gazzè presenta il brano che ci martellerà le palle alla radio nei prossimi cinque mesi.

Enzo Avitabile e Beppe Servillo presentano un brano in cui inneggiano alla vita delle persone comuni. Alcune di loro possono perfino arrivare a cantare a Sanremo.

Le vibrazioni parlano di un uomo innamorato che ha sbagliato e chiede di essere perdonato. “Giulia è il mio fox terrier.”
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
Presentano un brano che vuole essere una lettera a un amico che ha perso la voglia di vivere. Ma nella quale possiamo ritrovarci tutti, in periodo di campagna elettorale.
A me Salvini ha detto che faceva quasi ridere. E a te?
Enzo Avitabile e Peppe Servillo canteranno "Il coraggio di ogni giorno" la storia di un tizio che gira per Napoli con un Rolex al polso. C'è grande attesa per il duetto con una baby gang
"E le dure querce grondavano di miele rugiadoso" (Virgilio).
https://mobile.twitter.com/ibico75
Giovanni Caccamo è arrivato a Sanremo inseguendo uno struzzo di mare e presenta il pezzo ‘Eterno’ a conferma della tesi di Einstein sulla relatività del tempo: "Quando un uomo siede un'ora in compagnia di Emily Ratajkowski sembra sia passato un minuto, ma fatelo ascoltare per lo stesso tempo Caccamo e capirete il titolo del suo brano". Pare abbia colpito Baglioni grazie alla sua frittura globale e alla sua canotta fina.


Il brano di Red Canzian è molto ritmato, segno che il pacemaker funziona bene. Per anni ha suonato il basso coi Pooh, negli ultimi mesi lo aveva anche collegato agli amplificatori. È uno dei beniamini di Sanremo, tanto che gli hanno riservato la stanza di Tenco.

"Non smettere mai di cercarmi” Noemi l’ha scritta in fondo a un pozzo in collaborazione con Samara, interessante l’effetto echo. Sarà la prossima sigla di Chi l’ha visto. Noemi ha raggiunto la notorietà grazie alla partecipazione in un noto talent show, dove presentò un ottimo brasato ai funghi.

I componenti de Lo Stato Sociale sono arrivati a Sanremo in tuta, spingendo delle casse, eludendo la sorveglianza. Il gruppo è nato su iniziativa di tre Dj, che si erano rotti il cazzo di vederli ballare sui cubi.

Testi e musiche di Rostokkio e Andre21

dirige Beppe Vessicchio (con gli Iron Maiden nelle cuffie)
"K cazz m n freg, kivemmù!" つづく@andr3_21
The Kolors portano una ventata di freschezza, la loro ‘Frida’ riporta alla mente le seghe fatte con la cantante degli Abba. Seguitissimi sui social, per numero di visualizzazioni sono secondi solo al nero di WhatsApp.

Le Vibrazioni sul palco, ah no sono i Kolors che si masturbano. Hanno raggiunto il successo con il singolo ‘Dedicato a te’, ispirato dalle seghe fatte con la cantante degli Abba. Non Frida, l’altra. Famoso l’aneddoto secondo cui David Bowie incontrò le Vibrazioni in un noto locale di New York e, scambiandoli per camerieri, ordinò una Cicuta per Baccini.

‘Non mi avete fatto niente’ di Ermal Meta e Fabrizio Moro è la vincitrice annunciata del Festival, bisognava colpire più forte. Ennesima partecipazione al Festival per Moro che tira dritto per la sua strada, incurante degli annunci che chiedono di spostare la Renault 4 parcheggiata fuori dall’Ariston. Ermal Meta è stato spesso bersaglio di becere battute razziste per le sue origini albanesi, usa una rara Fender Stratocaster in rame.

Nina Zilli è la terza donna in concorso, se escludiamo Ornella Vanoni e Ron, finalmente un po’ di figa. È considerata la favorita del festival, se riesce a convincere Fabrizio Moro a spostare la macchina.

Testi e musiche di Andre21 e Rostokkio

dirige Franz Ferdinand (con le cuffie)
Quella rana con gli occhiali che mattonelle di merda che ha.
Me la prendi papà ?
Elio e le Storie Tese non hanno bisogno di presentazioni, però Baglioni costa un botto e qualcosa deve pur fare. Elio sarà per l’ultima volta sul palco insieme ai suoi compagni di una vita, poiché ha deciso di radersi le sopracciglia. Il titolo ‘Arrivedorci’ sembrerebbe un omaggio a Stanlio e Ollio, Umberto Bindi o a Renzi e il PD.

Riccardo Fogli & Roby Facchinetti formano la coppia meglio assortita dai tempi di Belén e un tizio a caso. Riccardo Fogli lasciò i Pooh nel 1973, Facchinetti invece non lasciava mai neanche la macchina per andare in Autogrill. Rimase a lungo segreta la relazione tra Riccardo Fogli e Patty Pravo, finché lui si è stancato di fare la bambola.

Max Gazzè presenta ‘La leggenda di Cristalda e Pizzomunno’ un chiaro omaggio all’anca del maestro Battiato. Romano di nascita, origini siciliane, appassionato di olive ascolane, non gli va di fare un cazzo, ma se ne vanta. Per cinque anni è stato bassista dei 4 Play 4 finché non si accorsero che imbracciava un violino. Tra i maggiori successi di Max Gazzè l’aver convissuto con Asia Argento senza ricevere denunce.

Renzo Rubino è un cantante fuori dal tempo e dagli schemi, purtroppo non dall’Ariston. Potrebbe essere la sorpresa di Sanremo, ma Pasqua è ancora lontana.

Ornella Vanoni, Pacifico e Bungaro sono il trio meglio assortito dai tempi di Maradona, Giordano e Carnevale. Purtroppo hanno dimenticato il pallone, quindi canteranno. Sembra essere una leggenda metropolitana quella che indica Pacifico come Gran Maestro delle bestie di Satana. È solo un adepto.

“Almeno pensami” è la canzone che conferma l’abilità di Ron come paroliere, premiando la scelta di eliminare il termine ‘cacami’. Ron, cresciuto a Garlasco, è all’ennesima partecipazione a Sanremo, probabilmente per crearsi un alibi.

Testi e musiche di Rostokkio e Andre21

dirige Er pizzardone
"K cazz m n freg, kivemmù!" つづく@andr3_21
Annalisa ha partecipato ad ‘Amici’ di Maria De Filippi, classificandosi seconda alle spalle di Maurizio Costanzo. Ha definito il suo pezzo una black ballad dopo essersi versata il caffè addosso. Una delle più belle voci della musica mondiale torna finalmente a Sanremo: Katia Ricciarelli avvistata al casinò.

Enzo Avitabile è conosciuto per la difficoltà dei suoi testi, soprattutto quando canta col sassofono in bocca, si presenta in coppia con il fratello del fratello di Peppe Servillo. Avitabile ha collaborato con musicisti del calibro di Maceo Parker, Eliades Ochoa, Amal Markus, Djivan Gasparyan e anche con altri che non abitano nel suo palazzo. Enzo Avitabile è stato protagonista di un filmato di Jonathan Demme ottenendo buoni giudizi della critica, nonostante la schiena pelosa. Peppe Servillo è chiamato il Julio Iglesias del Vesuvio, però la valigia sul letto non è sua.

Luca Barbarossa da ‘Portami a Ballare’ a ‘Passame er sale’ ha ristabilito il corretto rapporto madre/figlio. È stato a lungo in tournée come spalla di Cocciante, coprendosi di forfora.

Mario Biondi ha iniziato a 12 anni cantando nei cori gregoriani in chiesa, proseguendo poi nelle piazze siciliane per sfuggire al prete. La sua carriera è decollata dopo aver ingoiato un laringofono. Per la sua voce tipicamente soul è stato definito il Ray Charles col cazzo piccolo.

Guardando Enrico Ruggeri con il suo gruppo degli esordi non si può fare a meno di pensare alla mitica Contessa: la Serbelloni Mazzanti vien dal mare. Ruggeri ha già vinto due volte Sanremo e come dice il detto: Rosso di sera quello nel letto è Ron in canottiera.

Diodato & Roy Paci formano la coppia peggio assortita dai tempi di Rosa e Olindo. Quella di Diodato e Roy Paci è musica che ti entra in testa, specialmente se hai tolto lo scolapasta. Potrebbe essere la sorpresa di Sanremo, ma dovrebbero calarsi i pantaloni sul palco.

Parole e Musiche di Andre21 & Rostokkio

dirige il Maestro Sarri
Quella rana con gli occhiali che mattonelle di merda che ha.
Me la prendi papà ?
Ron a Sanremo con un brano di Dalla. Ma è un altro 4 marzo...

Pierfrancesco Favino
A Sanremo ricoprirà il ruolo di "valletta mora".
ex italiano
Michelle Hunziker

Sposata con Ramazzotti, nel 1996 partorisce una figlia per lanciare un brano musicale del marito.

Il suo esordio cinematografico è in "Alex l'ariete", ma viene oscurata dalle doti recitative di Alberto Tomba.

Nel 2017 pubblica il libro "Una vita apparentemente perfetta", in cui rivela di aver sofferto in passato per alcuni rotolini di grasso.

Svizzera di nascita, Michelle è dolce come il cioccolato, precisa come un orologio e facoltosa come una banca.
ex italiano
Ermal Meta e Fabrizio Moro a Sanremo con una canzone sul terrorismo non mi avete fatto niente è il seguito di splendido splendente della Rettore.La canzone parte citando i luoghi dei più noti attentati mentre scorrono le immagini dei selfie con Salvini.
Moro è l’unico pensiero che avrete dopo aver ascoltato il brano.

The kolors

Debutto a Sanremo per la band di come Stash ? Buono e tu?.Cantano per la prima volta in italiano ( per Di Maio ci sono i sottotitoli), a colpire sono soprattutto le sonorità e la gragnuola di pugni sul telecomando per cambiare canale.

Max Gazzè

A sei anni inizia a studiare il pianoforte a 14 anni capisce come si alza il coperchio ( non so se ha un altro nome su Wikipedia non sono riuscita a scoprirlo).
Max Gazzè ha 5 figli ,quindi arriverà secondo dietro Mario Biondi, a Sanremo canta un brano che narra di sirene , lo arrestano spesso per possesso di hashish.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Giovanni Caccamo
A Sanremo con Eterno sottotitolo padre, viene da bestemmiare ogni volta che lo ascolti, duetterà con Arisa perché le disgrazie non vengono mai sole.

Decibel
Il loro brano è un omaggio a David Bowie. Non vi dico Baccini quanto ci è rimasto male.

Elio e le storie tese
Cantano Arrivedorci un omaggio a Stanlio e Ollio e alla peperonata.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
A Sanremo cantano il segreto del tempo ( un giornale di merda ma ancora in edicola)
La lettera ad un amico che ha perso la voglia di vivere, sostituisce l’iniezione letale.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Elio e le Storie Tese
Il 19 dicembre a Milano si sono esibiti nel primo di una lunga serie di concerti d'addio che si concluderanno nel 2037.
ex italiano
DECIBEL
Attraverso la loro canzone i Decibel ridanno la voce a David Bowie: "E voi chi cazzo siete?"

RON
La sua partecpazione è un omaggio a Lucio Dalla. Come si intuisce dal toupet.

VANONI, BUNGARO, PACIFICO
La Vanoni si è presentata assieme a due giovani interpreti. Nel senso di traduttori.

LO STATO SOCIALE
Il loro brano affronta le tematiche del mondo del lavoro. Infatti hanno un contratto solo fino alla seconda serata.
Labbatemi pure senza pietà.
https://twitter.com/Daniele_Zip
Vanoni-Bungaro-Pacifico
Ornella si presenta con due giovani interpreti. Del linguaggio segni.

Bungaro e Pacifico sono entrambi del '64. Forse sono giovani rispetto alla Vanoni.
ex italiano
Annalisa

Dopo "Il diluvio universale", "Una finestra tra le stelle" e "Scintille" torna a Sanremo con "Il mondo prima di te", canzone in cui dimostra di aver curvato lo spazio tempo.

Avitabile-Servillo

Sono in gara con un brano dalle sonorità arabeggianti ché tanto sono una palla pure le altre canzoni. La speranza è che anche questo Servillo abbia il potere di far fallire la festa. "Il coraggio di ogni giorno" è un chiaro omaggio a chi seguirà tutte le puntate.

Barbarossa

Riporta a Sanremo il dialetto romanesco che mancava dallo scorso anno con l'intervista a Totti.
"Passame er sale" è quello che si sentirà dire dopo essere stato spellato.

Mario Biondi

Presenta una ballata vecchio stile, cantata alla vecchia maniera. Potete votarlo inviando il codice via telegrafo o fax.

Caccamo

Dopo aver fallito un paio di esperienze il successo è arrivato quando è stato scoperto da un grande affabulatore visionario. Sembra la carriera di Gentiloni.
@maurizioneri79
Luca Barbarossa
Nato a Roma nel 1956, viene scoperto da Shel Shapiro che, però, aveva già messo le mani avanti con Ma che colpa abbiamo noi. Esordisce con il 45 giri “Roma spogliata”, quindi il record di pezzi su Spelacchio è ancora saldamente in mano a Repubblica. Questo è il suo decimo Festival, quindi è il favorito per il Premio Vessicchio.
Aderisce alla Nazionale Cantanti e ad Amnesty International, perché "Ci alleniamo 3 sere a settimana" non era molto credibile.
Nel 2007 pubblica il singolo "Aspettavamo il 2000", distribuito unicamente attraverso Internet. Ma fortunatamente avevo scaricato gli aggiornamenti dell'antivirus.
Collabora con Neri Marcorè, dal quale non impara un cazzo.
Si presenta a Sanremo 2018, con “Passame er sale”, storia di un amore che ne ha passate tante, ma resta ancora in piedi, almeno fino alle analisi del colesterolo.
A me Salvini ha detto che faceva quasi ridere. E a te?
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
Roby Facchinetti nasce a Bergamo nel 1944 (pensateci, prima di dire che il fascismo ha fatto anche cose buone), nipote di un musicista che non ebbe la sfiga di incontrare i nonni degli altri Pooh. La sua precoce passione per la musica lo porta già in tenera età a soffiare dentro i capezzoli di sua madre, poi a dilettarsi con un organetto a bocca: quello di suo cugino. Da ragazzo si esibisce in balera, per un errore di battitura del verbale del tribunale, scegliendo un nome d'arte in bergamasco: Massimo Bossetti.
Nel 1966 i Pooh gli propongono di sostituire il loro tastierista inglese, che per ripicca si porta via tutti i tasti Re, e lui debutta al Moulin Rouge di Cattolica facendo un'ottima impressione e guadagnandosi alcune banconote dentro il reggiseno.
Diventa presto il leader vocale della band, promettendo di rottamare il vecchio pop, e con i Pooh firma alcuni dei più grandi successi discografici italiani come quello là, massì quello che fa, vabbè.
Ha scritto canzoni per la Rai (pag. 543 di televideo), per l'Atalanta (ma noi diciamo no al farsetto negli stadi) e per la beatificazione di Papa Giovanni XXIII ("Quella carezza della sera").
A casa ha una cantina con oltre duemila etichette di vino, che invecchiano al posto suo.
È padre di Francesco Facchinetti, il che ci risparmierà un viaggio quando inventeremo la macchina del tempo, ed è stato nominato Cavaliere della Repubblica, per via della sua passione per la gnocca.

Riccardo Fogli è l'ex membro dei Pooh ed ex amante di Patty Pravo, ma anche il contrario.
Da ragazzo lavora come gommista (sarà così che conoscerà Patty Pravo), poi si dedica alla musica passando così dall'altra parte del cric.
Durante un'esibizione al Piper di Milano viene notato dai Pooh, che gli propongono di entrare a far parte di quello che diverrà uno dei complessi tra i più longevi e importanti d'Italia: i Nomadi.
Il suo eccessivo protagonismo e la storia d'amore con Patty Pravo sono alla base della rottura col resto del gruppo, che gli aveva chiesto almeno un foursome.
Dopo anni di oblio e scarso successo come solista, compresa la vittoria al Festival di Sanremo del 1982, torna in auge nel 2002 vincendo il reality show Music Farm condotto da Amadeus, camuffandosi da cipolla, e nel 2013 partecipa a Tale e quale show imitando cantanti di successo come Battiato e Fossati, ma purtroppo non Luigi Tenco.
Nel 2015 è rientrato nei Pooh, poi ha tentato di fare altrettanto anche in Patty Pravo ma con minor fortuna. Oggi è sposato con una modella di 34 anni più giovane di lui: è proprio vero che l'amore è sordo.
I due cantano "Il segreto del tempo" (nel brano sono inseriti prodotti a scopo commerciale).

.
Le biografie dei can tanti.

Sembra quasi una cosa fondamentale
che per cantar bene,
si debba essere un poco omosessuale.

Sembra quasi che una buona vocalità ,
sia una prerogativa dell'omosessualità.

E' certo : in chi canta la canzonetta,
c'è sempre la doccia e la saponetta.
In questa Italia del Sanremo feStivale :
quasi per ogni can che canta , dietro
c'è una fortissima spinta omosessuale.

-:"Vittò, ma tu che ne pensi del can tante omosessuale?"
-:"Bisognerebbe legarne qualcuno al guardrail della tangenziale,
......prima che a San Remo e in televisione incominci il FeStivale.

In un mondo già così denso di ...farragine ,
in quest'Italia così culturale e festivaliera
mancava solo un'epidemia di ricchionaggine,
per esser gaia, e su i divan , canzonettiera.

Luca's Jokes ha scritto:
...

spettacolo.
Ma che bio hai usato?

ORNELLA VANONI - Si presenta accompagnata da altri due cantanti: ha già messo in conto di non reggersi in piedi.
BUNGARO - Nome in arte di Antonio Calò nonché italianizzazione della tipica casetta da villaggio turistico, torna a Sanremo dopo trent'anni esatti, tutti affannosamente passati a cercare quei cazzo di occhiali. Nel 1998 ha vinto il Premio Mia Martini come miglior depresso.
PACIFICO - Si esibisce accanto alla Vanoni, esprimendo in ettolitri la quantità di alcol bevuta dalla collega.
'Avevo sperato di essere soltanto ridicolo, ma viviamo in un mondo in cui essere ridicoli non è facile; ci sono troppi esseri umani che non vogliono ridere, che non riescono a pensare'. [K.V.]
LO STATO SOCIALE - Si fanno conoscere con l'ep 'L'amore ai tempi dell'Ikea'; causalmente, esordiscono a Sanremo nell'anno in cui muore il fondatore. Provocatori fin dalla scelta del nome, stimolano molte università italiane a eliminare Keynes dai programmi di macroeconomia.
'Avevo sperato di essere soltanto ridicolo, ma viviamo in un mondo in cui essere ridicoli non è facile; ci sono troppi esseri umani che non vogliono ridere, che non riescono a pensare'. [K.V.]
Lo Stato Sociale
Hanno scelto questo nome pensando a una cosa che nel nostro Paese non esiste ("La vergogna nell'indie italiano" era troppo lungo). Hanno detto più volte: "Se fossimo nati in Francia ci saremmo chiamati bidet" e secondo gli haters ci sono andati vicino.
"Ehi, ÈUMD tra gli autori pubblicati? Che cos'è, un episodio crossover?"
Claudio Baglioni all'anagrafe "Tanto Vi Lasciate Tutti". È stato ed è tutt'ora uno dei più noti cantautori italiani, particolarmente apprezzato dai chirurghi plastici che ogni volta che lo vedono tentano di gonfiargli le labbra mo dì BigMac per impedirgli di aprire bocca. Da giovane si guadagnò il soprannome di "agonia" a causa dei suoi pezzi che parlano della gioia di vivere dal punto di vista di Eluana Englaro. Quest'anno sarà il traghettatore del Festival, quindi non ci resta che denunciarlo per traffico di essere umani.
"Perché cade la bambina sull'altalena? Perché non ha le braccia."
Ermal Meta e Fabrizio Moro
Pesentano un brano folk contro il terrorismo, che è come voler fermare i kamikaze ballando la pizzica.

LO STATO SOCIALE
Band conosciuta per aver portato in Italia i brani dei Welfare.

RON
Insieme a Lucio Dalla ha scritto "piazza grande". Una canzone che parlava dei loro problemi tricologici.
Labbatemi pure senza pietà.
https://twitter.com/Daniele_Zip
zip ha scritto:
Ermal Meta e Fabrizio Moro
Pesentano un brano folk contro il terrorismo, che è come voler fermare i kamikaze ballando la pizzica.

Ermal Meta e Fabrizio Moro
Pesentano un brano folk contro il terrorismo, che è come voler fermare i kamikaze ballando il saltarello.

non è ancora iniziato e già mha stracacatercazzo...
vale più un silenzio di mille parole ...
che uno di duemila
v=RCUYgl7QLCk
warning:sragionamenti sfigosoffici
"Fidati, andrà tutto bene> http://makeagif.com/media/2-20-2012/gMA7YH.gif
&bafanqù
Stocazzo! ha scritto:
non è ancora iniziato e già mha stracacatercazzo...

:( :wow: :wow: :wow: :wow:


Il battesimo di un nuovo etimo
vien portato al fonte battesimale.
A me pare d'una finezza originale,
e io a Stocazzo! beh! lo stimo.

Vale più un "nuovo etimo",che un silenzio di mille parole!

E già , vale più un nuovo etimo, sparato a razzo,
pur che dica agli altri del nostro gelido imbarazzo
per questo grande Festivalone
con qualche stupida canzone .
E allora :
perché esercitarsi in una didascalica trita concione,
facendo una sorta di satira,ma senza convinzione?


Io del nuovo etimo , mi sento già il padrino!

:D tnx , ma...
è solo un neologjsmo ad mentula
mentulato, come cert'alitj :D ;) :ciao:
vale più un silenzio di mille parole ...
che uno di duemila
v=RCUYgl7QLCk
warning:sragionamenti sfigosoffici
"Fidati, andrà tutto bene> http://makeagif.com/media/2-20-2012/gMA7YH.gif
&bafanqù
Ordinary :love: basta cercare su google nome cantante+biografia ;)

Fabrizio Moro e Ermal Meta
Considerato il Fabrizio Moro albanese, Ermal Meta si è trasferito in Italia da bambino con la famiglia, talmente povera da non potersi permettere neppure una laurea.
Cresce ascoltando musica classica e senza perdere la priorità acquisita, poi fonda il gruppo La fame di Camilla (da non confondere con l'omonimo film su youporn), scrive canzoni per moltissimi cantanti (del resto è un lavoro che i giovani italiani non vogliono più fare) e duetta con Patty Pravo nel brano "Non mi interessa", ma solo dopo molta insistenza da parte di lei.
Gli manca un esame per laurearsi in lingue: per questo ha annunciato che voterà Liberi e uguali. Dopo il successo a Sanremo ha partecipato ad Amici, e viceversa.
Fabrizio Moro nasce in un quartiere periferico di Roma durante una spesa alla Conad. Prima del successo lavora come facchino, prendendo confidenza col pianoforte, e per anni fa uso di ecstasy, poi cade nel tunnel della musica.
È considerato uno tra i cantautori più talentuosi dell'ultimo ventennio, che è per questo considerato uno dei ventenni peggiori della storia.
Ha condotto un programma dal carcere di Rebibbia, con numerosi ospiti del Pd, e uno dei suoi brani è stato utilizzato dalla Croce Rossa: pare che le auto si spostino più in fretta.
È tifoso della Lazio, tanto da chiamare simpaticamente Ermal Meta "tigre Arkan". Insieme cantano "Non mi avete fatto niente", un brano ispirato all'attentato di Manchester ma che punta a fare molte più vittime.

Nina Zilli
Nasce a Piacenza, il padre è di Bobbio ( Roberto se non ricordo male) a 13 anni si trasferisce in Irlanda e diventa bilingue , si laurea in relazioni pubbliche e il brano che le da’ la notorietà è 50mila che stupenda metafora per parlare di come ha vissuto facendo il mestiere più antico del mondo.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Mudumbi in Sanremo Giovani 2018... accidenti sti immigrati ci invadono pure Sanremo.

Mudumbi canta il mago a Sanremo 2018, ci vuole un mago che a Sanremo a me non mi fa venire la noia.

Lorenzo Baglioni canta Il Congiuntivo a Sanremo Giovani 2018... manda in crisi metà dei cervelli in Italia

luce so fusa ha scritto:
Nina Zilli
Nasce a Piacenza, il padre è di Bobbio ( Roberto se non ricordo male) a 13 anni si trasferisce in Irlanda e diventa bilingue , si laurea in relazioni pubbliche e il brano che le da’ la notorietà è 50mila che stupenda metafora per parlare di come ha vissuto facendo il mestiere più antico del mondo.

Norberto...

FABRIZIO MORO
Ritorna ancora a Sanremo, dopo il successo planetario di "Portami via" che lo ha imposto all'attenzione dei media di tutto il mondo come musicista straordinario, rocker implacabile e paroliere atteso per una premiazione a Stoccolma. Altrimenti, non si spiega.

Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico
Ornella Vanoni è l'artista femminile italiana dalla carriera in assoluto più longeva, se si esclude quella volta che Berlusconi esagerò col fard.
Figlia di un industriale farmaceutico con scarsa attenzione per gli effetti collaterali, frequenta un convento di orsoline coltivando il sogno di diventare estetista: tutti quei baffi devono averla confusa.
Dopo un jingle per un dentifricio (il rumore dello sputo è suo), esordisce cantando le canzoni della malavita, come "Ma mi", "Hanno ammazzato il Mario", "Signora investa in obbligazioni", e diventa compagna di Giorgio Strehler, che lei chiama affettuosamente "Il piccolo".
Nel 1960 inizia un'intensa love story con Gino Paoli, che dedicherà "Senza fine" alle sue grandi mani e "Il cielo in una stanza" alle sue abilità nella muratura edile. Nel 1976 compare sulla copertina di Playboy come mamma l'ha fatta: cagacazzi.
Diventa una delle cantanti italiane più famose interpretando brani di Franco Califano, Domenico Modugno, Mino Reitano, Luigi Tenco e di altri che si stanno toccando i coglioni ed è la voce più riconoscibile ed eclettica d'Italia almeno fino all'avvento di Siri.
Ha reinterpretato alcuni dei più famosi successi brasiliani, tra cui la depilazione inguinale, e ha recentemente concluso un tour acustico nei centri Amplifon di tutta Italia. A 84 anni partecipa a quello che potrebbe essere il nostro ultimo Sanremo, accompagnata da Bungaro e Pacifico: indovinate chi è il badante e chi il toyboy.

Bungaro è lo pseudonimo di "quel tizio che canta con la Vanoni". Artista poliedrico e automunito, si muove tra diversi territori dell'arte ma senza mai conquistare il terzo continente a scelta.
Nel 1988 la sua casa discografica invia ai critici il suo disco insieme a un servizio di piatti, che ottiene ottime recensioni e si esibisce più volte nell'Ariston.
Ha scritto brani per Gianni Morandi (con l'indicazione di cantarlo tra le 12 e le 13), Giusy Ferreri, Mengoni e Anna Tatangelo, prima di realizzare che può benissimo rovinarsi i pezzi da solo.
Bungaro è in realtà il cognome di sua madre: questo fa di lui il cantante più odiato dai corrieri espresso. Ha recentemente festeggiato 25 anni di carriera, il che significa che grazie alla Fornero lo dovremo sopportare per altrettanto tempo.

Pacifico è il nome d'arte con cui è poco noto Luigi De Crescenzo.
Il suo primo gruppo si chiama La goccia e ottiene grande successo presso i servizi segreti cinesi. Col disco d'esordio vince la targa Tenco come "Migliore opera prima" (dell'ascolto), poi collabora - fra gli altri - con Gianna Nannini: è lui che preme il tasto del frullatore.
Ha partecipato alla colonna sonora del film "Ricordati di me", riuscendo a far rimpiangere le scene in cui recita Muccino.
Vive a Parigi, acuendo la mancanza del bidet. Per il Festival ha scritto la canzone di Fogli e Facchinetti, quindi arriverà sicuramente davanti a loro.

Max Gazzè
Cantautore, bassista e attore la cui aspirazione principale è avere più lavori di Montezemolo. Ha passato l’adolescenza in Belgio, poi i genitori hanno pagato il riscatto grazie a uno sconto dei rapitori.
All’età di quattordici anni Gazzè ha cominciato a dedicarsi al basso elettrico, poi è stato arrangiatore e coautore di una formazione di Northern soul con influenze di acid jazz più altre cose che si scrivono per allungare il curriculum.
Rientrato a Roma negli anni Novanta collabora con Frankie HI-NRG MC, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, sempre con il ruolo di palo.
Ha aperto i concerti di Franco Battiato, in coppia con il Dalai Lama, dando origine alla celebre barzellette cosa ci fanno il Dalai Lama, Battiato e Gazzé?
A Sanremo 2018 porterà La leggenda di Cristalda e Pizzomunno e altre parole rifiutate da ruzzle.

Mario Biondi
Si contraddistingue per il timbro caldo e passionale che gli è valso il successo, otto figli e un secondo lavoro come molestatore telefonico.
Da giovane ha collaborato con Ray Charles come cane guida.
Conosce il successo con il singolo This is what you are, che nel 2006 lo consacra sulla scena internazionale se consideriamo Andorra e San Marino.
Ha partecipato al remake Disney degli Aristogatti, ma quasi tutti lo ricordano come controfigura di Mastro Lindo nelle scene difficili contro lo sporco più ostinato.

Red Canzian
Inizia con la band Capsicum Red, il nome latino non è un vezzo, ma la lingua più usata a quei tempi. Si presenta al provino per il nuovo bassista dei Pooh, in un motel di Roncobilaccio, senza aver mai suonato il basso inventando il format di X Factor. Viene scelto del resto neanche gli altri avevano mai cantato o suonato la batteria.
Ha avuto storie d'amore con Marcella Bella, Patty Pravo, Mia Martini e Loredana Bertè in un’epoca senza Tinder.
Partecipa al Festival perché nel suo luogo di residenza non ci sono cantieri da guardare.

rocco gazzaneo ha scritto:
luce so fusa ha scritto:
Nina Zilli
Nasce a Piacenza, il padre è di Bobbio ( Roberto se non ricordo male) a 13 anni si trasferisce in Irlanda e diventa bilingue , si laurea in relazioni pubbliche e il brano che le da’ la notorietà è 50mila che stupenda metafora per parlare di come ha vissuto facendo il mestiere più antico del mondo.

Norberto...


era la battuta ;)
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
PierFrancesco Favino
Attore è la controfigura di Rocco Siffredi nelle scene in cui non scopa.Originario di Candela che è anche la sua posizione preferita.
Gira fiction di successo come Amico mio, Padre Pio e Ferrari bio.
A consacrarlo definitivamente è il ruolo di Gino Bartali che prepara meticolosamente percorrendo più di 5mila km in bicicletta, e facendo largo uso di doping.
Nel 2005 ottiene il ruolo del Libanese nel quale è così bravo che Dell’Utri si rivolgerà a lui per sfuggire alla cattura.
Presenta il Festival di Sanremo 2018 nel ruolo di Beppe Fiorello.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Michelle Hunziker

Nasce in Svizzera entra in Italia portata da uno spallone.
Sposa Ramazzotti , solo perché risponde si quando un barista le chiede se vuole un amaro.
Presenta programmi come Paperissima, Scherzi a Parte e Striscia la Notizia ama il genere tragico per questo accetta di presentare Sanremo.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Claudio Baglioni

Figlio di un carabiniere e una barzelletta.
Da ragazzino viene soprannominato Agonia è ancora in vita perché all’epoca Cappato non aveva la patente.
Nel 68 partecipa al concorso canoro fuori la voce vincendo il premio della critica “ fuori dai coglioni”.Partecipa poi al Festival degli sconosciuti il patron del concorso è un certo Fassina Chi.Nel 70 incide il primo 45 giri una favola blu la storia di una certa Ruby e una pillola di Viagra.Arriva al successo con questo piccolo grande amore la storia di una mezza sega.
A cui seguono : sabato pomeriggio solo e tu come stai ? E come vuoi che stia una merda!
Per fortuna quest’anno presenta il Festival di Sanremo così non canta.
notoriamente non sono mai stato reticente nell'esprimere la mia opinione su argomenti di cui non so assolutamente nulla
principe Filippo
Mario Biondi (28 gennaio 1971) nasce a Catania, città nota per le proboscidi. A dodici anni si esibisce in chiesa intonando canti gregoriani con i primi dei suoi figli. Impara l’inglese in giro per l’Italia – cosa che, svelato il terzo segreto di Fatima, rimane il più grande mistero irrisolto della fede. Fa poi esperienza come turnista in sala di registrazione, portando il caffè il martedì, giovedì e venerdì. Fa da spalla a Ray Charles, che però aveva chiesto un bastone. Un po’ per caso finisce sulla BBC, inaugurando una nuova serie di apprezzati documentari.
Nel 2008 collabora al remake de Gli aristogatti, cantando due brani e ingravidando Duchessa. Nel 2009 a Sanremo è diretto da Burt Bacharach, perché Vessicchio proprio non poteva. Nello stesso anno collabora con Renato Zero in un progetto volto a spiegare agli alunni delle elementari l’effetto doppler. Nel 2011 collabora con Anna Tatangelo, nel 2012 con i Pooh, nel 2013 con gli Earth, wind and fire; il 4 marzo potrebbe quindi diventare primo ministro.
Mario Biondi ha pubblicato nove album, quindi è indietro coi figli. Il suo timbro è molto vicino a quelli di Barry White, Isaac Hayes e Lou Rawls, appena oltre quello con la data.
Salve. Sono il mago di Floz; forse vi ricorderete di me per quella battuta sull'uomo più alto del mondo.
Lo Stato Sociale
Sanremo sarà la loro ultima performance pubblica: verranno smantellati dal prossimo governo.

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 231 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo


Chi c’è in linea

Utenti connessi: Google [Bot]



Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC +1 ora